Ferrari

GP Abu Dhabi: interviste post-gara Ferrari

GP Abu Dhabi: interviste post-gara Ferrari

Una gara “deludente” è stata il GP di Abu Dhabi della Ferrari, con un podio conquistato da Charles Leclerc inseguito a pochi decimi da Valtteri Bottas che era partito in ultima posizione, ma lontanissimo da Hamilton, mentre Vettel ha dovuto accontentarsi della quinta posizione, ad oltre un minuto di distacco dal leader. Sembrava di assistere al dominio Mercedes tipico visto in Australia o in Ungheria, se non addirittura peggio. Proprio per questo, alcuni giornalisti hanno intervistato direttamente Vettel e Leclerc per saperne di più.

GP Abu Dhabi: le interviste

Charles Leclerc:Non avrei mai immaginato la mia prima stagione con la Ferrari in questo modo. In termini di soddisfazione, come pilota, è bello avere avuto la possibilità di chiudere l’anno con delle pole e qualche vittoria. D’altra parte, cerchi sempre di più e c’è sempre qualcosa che puoi fare di meglio. Nel complesso, penso che sia stata una stagione positiva per me. Ho imparato molto e sono grato a tutto il team per tutto il loro supporto e duro lavoro. Oggi non è stata una gara facile. Sono partito dalla terza posizione, sapevo che avrei dovuto vincere per tornare al terzo posto nel campionato piloti, quindi ho dato il massimo. Purtroppo oggi non ha funzionato. Dovremo dedicare un po’ di tempo a lavorare sul nostro ritmo di gara quest’inverno. Siamo stati molto forti nelle qualifiche di quest’anno, ma abbiamo spazio per migliorare le nostre prestazioni sulla lunga distanza. In ogni caso, è bello concludere la stagione con un podio e avere un po’ di tempo libero adesso. Sono sicuro che dopo pochi giorni, tornare alle corse sarà tutto ciò a cui posso pensare e non vedo l’ora di essere di ritorno a Melbourne“.

Sebastian Vettel:All’inizio non avevo passo e poi, il fatto che il DRS non funzionasse non ha aiutato, perché è stato quando ho avuto un vantaggio con le gomme rispetto a Max (Verstappen), che poi è sfumato più tardi durante lo stint. Dopo il primo pit stop non ero molto competitivo e quindi abbiamo fatto cilecca di nuovo. In quel momento abbiamo perso due posizioni e sono stato in grado di recuperarne solo una, perché oggi la Mercedes era semplicemente troppo veloce. Tutto sommato non abbiamo avuto l’anno che speravamo. Le ragioni sono chiare e le lezioni sono state apprese, quindi ora non ci resta che prenderle in considerazione. Penso che come squadra dobbiamo crescere, ma devo dire che quest’anno non è stato l’ideale dalla mia parte, anche se non penso che sia stato così brutto come sembra. So di poter fare di meglio, e questo è sicuramente l’obiettivo per il prossimo anno: fare un passo avanti. Speriamo di avere un pacchetto forte con il quale siamo in grado di combattere con i nostri rivali. Ora mi concentrerò sul test e allora sarò felice di riposarmi“.

Notizie Correlate
Ferrari

Leclerc non penalizzato, ma arriva la multa da 50 mila euro per la Ferrari

Ferrari

GP Abu Dhabi: interviste Ferrari post-qualifica

Ferrari

Binotto: "La Ferrari sapeva i rischi di Leclerc nel Q3"

Ferrari

La Ferrari sta adocchiando Lewis Hamilton?