Mercato

Gli USA esamineranno l’accordo FCA-PSA sui legami con la Cina

Gli USA esamineranno l'accordo FCA-PSA sui legami con la Cina

L’amministrazione Trump (governo USA) intende rivedere la proposta fusione di Fiat Chrysler Automobiles e del gruppo PSA perché l’accordo darebbe a una casa automobilistica cinese una partecipazione nella società combinata, ha affermato il consigliere economico statunitense Larry Kudlow. “Per quanto riguarda il marchio cinese, daremo uno sguardo molto attento. Sarà costantemente sotto controllo“, ha detto Kudlow venerdì 1 novembre su Bloomberg Television.

Gli USA tengono d’occhio il gruppo PSA

Il cinese Dongfeng Motor possiede il 12% di PSA, che ha concordato con l’accordo con FCA. La fusione creerebbe la quarta compagnia automobilistica al mondo. L’accordo arriva tra la crescente preoccupazione degli Stati Uniti per gli investimenti cinesi in società americane. L’anno scorso, Trump ha firmato una nuova legislazione che rafforza le revisioni della sicurezza nazionale degli investimenti esteri nelle società statunitensi, una misura vista principalmente come diretta agli acquirenti cinesi. “Rispetto alla storia cinese, ovviamente siamo vigili e in guardia“, ha detto Kudlow. “Dobbiamo assicurarci che qualsiasi sviluppo commerciale in Cina non si verifichi a scapito non solo della nostra economia ma anche della nostra sicurezza nazionale“, ha affermato.

La fiducia degli Stati Uniti nella Cina, sembra essere sempre meno. Gli appassionati di tecnologia ricorderanno sicuramente il dibattito tra il governo americano e quello cinese riguardo la presunta pericolosità degli smartphone Huawei sulla sicurezza nazionale. Il dibattito sembra continuare anche in altre realtà, come quella dell’automobilismo.

Notizie Correlate
Mercato

FCA-PSA: la fusione per il quarto gruppo più grande al mondo

Mercato

FCA: in arrivo i pickup per la Cina?

Mercato

Black Friday: offerte per i dipendenti FCA in arrivo

Mercato

Alfa Romeo sulla fusione con PSA: siamo sulla strada giusta