Antonio Giovinazzi:
Antonio Giovinazzi

Antonio Giovinazzi ammette di aver trovato difficoltà ad adattarsi alla F1 dopo due anni che ha visto molto raramente la pista. Il pilota della Sauber ha trascorso la maggior parte delle ultime due stagioni lavorando come pilota al simulatore Ferrari. Ha detto che non è stato facile abituarsi a guidare nelle competizioni e scopre che perde un po’ il giro decisivo nelle qualifiche.
Sono tante le cose che puoi studiare e provare a imparare“, ha spiegato Giovinazzi. “Non è solo girare il volante, devi imparare il warm-up, l’out-lap, i freni, la gestione del traffico.

Le parole di Antonio Giovinazzi

È piuttosto complicato quindi ho bisogno di tempo per imparare questo genere di cose. Non è davvero facile l’approccio dopo due anni senza gareggiare. Queste sono le cose che devo migliorare e questo è quello che sto facendo“. Giovinazzi ha detto che sta prestando molta attenzione al compagno di squadra Kimi Raikkonen per vedere come può migliorare.

Penso che avere Kimi come compagno di squadra sia un buon riferimento. Quando mi fermo in garage, guardo i suoi dati e cerco di vedere cosa posso migliorare. Continuerò a lavorare così e penso che tutte le cose andranno insieme e quindi sarà molto più facile avere un buon risultato“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here