Quale software di BackUp

il matto

Nuovo Alfista
Messaggi
2,671
Punti
38
In azienda abbiamo una workstation di controllo di un banco di prova dinamico.

Avrei la necessità di poter fare un backup di tutti i dati del sistema con cadenza giornaliera. Quale tipo di programma mi consigliate?

Il sistema operativo, lo preciso, è Windows NT 4.0 Sp 6.0a

Non è possibile passare a Windows2000 per problemi di compatibilità con il software di controllo della macchina, sarebbe necessario un aggiornamento che però ha il costo di 70.000 € e che, per ora, non se ne sente questa necessità.
 

InterNik

Nuovo Alfista
Messaggi
13,744
Punti
36
il matto":8wh6fxaj ha scritto:
In azienda abbiamo una workstation di controllo di un banco di prova dinamico.

Avrei la necessità di poter fare un backup di tutti i dati del sistema con cadenza giornaliera. Quale tipo di programma mi consigliate?

Il sistema operativo, lo preciso, è Windows NT 4.0 Sp 6.0a

Non è possibile passare a Windows2000 per problemi di compatibilità con il software di controllo della macchina, sarebbe necessario un aggiornamento che però ha il costo di 70.000 € e che, per ora, non se ne sente questa necessità.
Non è chiaro cosa intendi per "backup di tutti i dati del sistema", ovvero se intendi dati o programmi.

Inoltre non è chiaro se vuoi qualcosa on-line oppure che richieda il riavvio del computer.

Devi chiarire inoltre da chi deve essere usato (niubbo?), quanto vuoi spendere e che livello di affidabilità vuoi.

Infine intendiamo "workstation" o "server"?
 

il matto

Nuovo Alfista
Messaggi
2,671
Punti
38
InterNik, non ho la tua competenza, quindi ti spiego.

E' di fondamentale importanza salvare non solo i files che riguardano i test eseguiti su questa macchina di prova, ma anche tutte le librerie che contengono dati sulla calibrazione degli attuatori che governano la macchina dinamica.

Non so cosa sia meglio, ma praticamente servirebbe salvare TUTTO tranne il SO.

On-line o riavvio del computer, meglio il riavvio, questo computer per motivi di ubicazione non è mai stato collegato in rete e non credo che nell'immediato futuro avverrà.

L'utente che utilizza questa macchina ha una discreta conoscenza informatica, per la spesa e il livello di affidabilità riesci a farmi un 2 - 3 proposte da un livello "minimo" ad uno da te considerato "ottimo"?

Ah dimenticavo, Workstation.

Grazie.
 

lope

Nuovo Alfista
Messaggi
6,520
Punti
36
io metterei un secondo disco su cui clonare pari pari il disco primario...
ti risparmi la scocciatura della reinstallazione se dovesse rompersi il primo disco

un paio di dvd di tutto invece sono comunque da fare e conservare
 

InterNik

Nuovo Alfista
Messaggi
13,744
Punti
36
il matto":rnvuf3mw ha scritto:
InterNik, non ho la tua competenza, quindi ti spiego.

E' di fondamentale importanza salvare non solo i files che riguardano i test eseguiti su questa macchina di prova, ma anche tutte le librerie che contengono dati sulla calibrazione degli attuatori che governano la macchina dinamica.

Non so cosa sia meglio, ma praticamente servirebbe salvare TUTTO tranne il SO.
Non è molto indicativo.
La differenza è tra copiare delle CARTELLE e copiare le cartelle di sistema (es. c:\windows).
Nel primo caso (es. ti basta copiare la cartella c:\documenti; c:\lavori; c:\pippo) è un conto, nel secondo è tutt'altro.

Il secondo caso ti consente di ripristinare il computer a partire da un hard-disk vuoto; nel primo, al contrario, prima devi installare il sistema operativo, poi i programmi applicativi, poi i dati, poi riconfigurare il tutto.
On-line o riavvio del computer, meglio il riavvio, questo computer per motivi di ubicazione non è mai stato collegato in rete e non credo che nell'immediato futuro avverrà.
Col riavvio puoi copiare l'intero contenuto dell'HD (facendone l'immagine) senza grossi problemi.
Ghost 2003
L'utente che utilizza questa macchina ha una discreta conoscenza informatica, per la spesa e il livello di affidabilità riesci a farmi un 2 - 3 proposte da un livello "minimo" ad uno da te considerato "ottimo"?
Come sopra devi chiarire se ti basta copiare delle cartelle oppure no.

O entrambi.

E quanto vuoi investire.

E se il filesystem è NTFS oppure FAT (temo proprio NTFS).
---
Si spazia tra costo esattamente zero (partimage) con FAT [abbastanza difficile]

Costo zero (G4L) con NTFS [molto difficile e scomodo]
Costo zero XML (ma non funziona un granchè in ripristino)
---

Nel tuo caso, ipotizzando NTFS, ti consiglierei di montare un disco aggiuntivo interno, un masterizzatore DVD ed acquistare GHOST2003 (lo trovi nel ghost10, mi sembra) ed acronis trueimage 10.

Poi ci installerei comodo backup e 7-zip; per il DVD ci sono dei software che non richiedono costi (bisogna fare dei begli scriptoni ma si può fare), tipo
c:\dos\iso\mkisofs -R -J -joliet-long -o g:\copia.iso e:\
c:\dos\iso\dvdburn h: g:\copia.iso

Infine (cosa importante) cercherei di mettere in rete il PC per fare una copia esterna (potrei consigliarti i driver USB per NT, ma non sono stabilissimi e comunque non supportati)

Formattato il disco secondario pianificherei così (ipotizzando che vi siano principalmente delle cartelle dati da salvaguardare)

0- dvdsig o fsum a prescindere (o a mano, dipende dalla velocità del PC e dalla quantità dei dati)
1- comodo backup automatizzato in rete cartelle dati (zippato, verifica + almeno 5 copie full)
2- trueimage backup immagine intera (su file e verifica) su disco secondario, pianificato
3- masterizzazione file compressi (con 7-zip oppure no) su DVD con script da lanciare a mano dall'utente
4- floppy con batch GHOST per immagine da lanciare a mano.

Motivazione
0- necessario per essere sicuri che le copie siano "corrette" (e soprattutto verificabili su ALTRO PC)
1- copia esterna assolutamente consigliata, giacchè non è facile mettere dischi esterni a quel PC. Ed un fenomeno elettrico ti fotte tutti i dischi interni contemporaneamente. Pianificato ad es. in pausa pranzo
2- dovrebbe essere compatibile con NT. Copia sia cartelle che dischi interni
3- sempre utile una copia su supporto non sensibile a campi magnetici; attenzione che è adatto solo per copiare i dati e/o le immagini trueimage. Usando strumenti free puoi non spendere in licenze ma risparmiare sui costi (nero circa 80 euro). Copia più lenta (necessità ISO)
4- copia ridondante di 2: difesa in profondità. Facile anche usare ghostexplorer per verificare il contenuto


---
Soluzione finale: compra un Mac ;)
 

il matto

Nuovo Alfista
Messaggi
2,671
Punti
38
Noi avevamo pensato ad inserire un secondo HD con la funzione di creare un immagine dell'intero disco fisso in modo da non richiedere una successiva reinstallazione del sistema operativo.

Non solo, ma sarebbe preferibile che il software non creasse tot immagini per tot backup ma si aggiornasse automaticamente, un pò come le multisessioni di Nero.

Domani mattina verifico il file system perchè non ci ho mai fatto caso.

Per quanto riguarda i driver beta per la porta USB su Windows NT, dove posso reperirli? E' possibile sfruttarli per collegare una chiavetta USB in modo da non dover ogni volta masterizzare un CD, seppur riscrivibile, per poter trasferire files soprattutto in formato matlab e di dimensioni tra i 10 e i 100 mb?

La quantità di dati da gestire non è enorme, attualmente ammonta a circa 10 Gb di dati compreso il SO e relativi programmi e c'è la possibilità o di lasciare acceso il PC al termine dell'orario di lavoro, magari con auto spegnimento al termine del backup, oppure sfruttare l'ora di pausa pranzo per il backup.

Cosa ne pensi di Norton Ghost? E' in grado di assolvere il suo compito per le nostre esigenze?
 

InterNik

Nuovo Alfista
Messaggi
13,744
Punti
36
il matto":1uomb8it ha scritto:
Noi avevamo pensato ad inserire un secondo HD con la funzione di creare un immagine dell'intero disco fisso in modo da non richiedere una successiva reinstallazione del sistema operativo.
Una singola copia non è molto saggia
Non solo, ma sarebbe preferibile che il software non creasse tot immagini per tot backup ma si aggiornasse automaticamente, un pò come le multisessioni di Nero.
ASSOLUTAMENTE NOOOOOOOOOOOO.
Non c'è niente di peggio di copie incrementali o differenziali, e soprattutto di una immagine-disco.
Considerato quanto costano poco i dischi rigidi semplicemente MAI MAI MAI
Per quanto riguarda i driver beta per la porta USB su Windows NT, dove posso reperirli? E' possibile sfruttarli per collegare una chiavetta USB in modo da non dover ogni volta masterizzare un CD, seppur riscrivibile, per poter trasferire files soprattutto in formato matlab e di dimensioni tra i 10 e i 100 mb?
Sì, anche se il funzionamento non è che sia garantito, anzi direi il contrario
Ce ne sono parecchi in giro, uno è questo http://www.geocities.com/mypublic99/index.html
Io, francamente, NON ti consiglio affatto di andare a "sbocchinare" su un PC in produzione, ancor MENO prima di aver fatto una bella clonazione del disco, e verificato che la copia funzioni (verificare=cosa più importante)
La quantità di dati da gestire non è enorme, attualmente ammonta a circa 10 Gb di dati compreso il SO e relativi programmi e c'è la possibilità o di lasciare acceso il PC al termine dell'orario di lavoro, magari con auto spegnimento al termine del backup, oppure sfruttare l'ora di pausa pranzo per il backup.
La quantità è minuscola, ma devi anche verificare se sono pochi e grossi file, o migliaia e piccoli.
Per i PC vecchi la seconda circostanza può rallentare notevolmente.
Non credo, inoltre, che deframmentiate il disco regolarmente :sarcastic)
Cosa ne pensi di Norton Ghost? E' in grado di assolvere il suo compito per le nostre esigenze?
Esistono DUE ghost.
Quello "per DOS" (il 2003) che sicuramente va bene, ma che va avviato da floppy (riavviando il PC).
Quello "per Windows" in realtà è un altro prodotto (driveimage) rimarchiato, ed è in grado di copiare a PC "acceso"

Non so se è compatibile con NT (volendo dovrei avere in giro la versione vecchia che dovrebbe andare).

Esiste anche un software simile (ovvero trueimage) che è uguale (anzi, migliore...), ma è tipicamente in inglese (non so, guarda se c'è in italiano).

Personalmente, se l'utente adibito a fare le copie NON è un niubbo, preferirei quello "da DOS", decisamente più affidabile.

Senza dimenticare, ovviamente, il TERZO disco su cui fare le prove di ripristino.

Non basta fare le copie, bisogna avere la certezza che funzionino.

Così come NON basta fare le copie, se non calcoli prima le firme hash dei file per POI verificarle.

Se infine l'utente ha "i controcazzi" ci si può orientare anche verso prodotti Linux (e quindi gratis) ma forse siamo un po' troppo oltre.
 

il matto

Nuovo Alfista
Messaggi
2,671
Punti
38
Ho scelto il software.

Acronis True Image 9.1 Workstation. Può andare bene?

Come HD avevo già acquistato un HD da 250 Gb mentre ho già un terzo eventuale disco su cui fare le prove e verificare, come da te consigliato, che il backup sia correttamente funzionante.

Come devo formattare l'HD da 250 Gb per farlo riconoscere correttamente da Windows NT? Perchè se non vado errato Windows NT non ha il supporto nativo per dischi di grosse dimensioni.

Ti ringrazio per il preziosissimo aiuto che mi stai dando :OK)
 

InterNik

Nuovo Alfista
Messaggi
13,744
Punti
36
il matto":1uwsqadm ha scritto:
Ho scelto il software.

Acronis True Image 9.1 Workstation. Può andare bene?
Sì, ma non ne userei uno solo
Come HD avevo già acquistato un HD da 250 Gb mentre ho già un terzo eventuale disco su cui fare le prove e verificare, come da te consigliato, che il backup sia correttamente funzionante.

Come devo formattare l'HD da 250 Gb per farlo riconoscere correttamente da Windows NT? Perchè se non vado errato Windows NT non ha il supporto nativo per dischi di grosse dimensioni.
Dipende.

NT HA il supporto per dischi anche di grandi dimensioni, se sono NTFS.
Non hai una gran scelta: visto che non vede FAT (che ha il limite di 32GB, o al massimo 64GB con cluster da 64k) dovrai usare per forza NTFS e quasi sicuramente un'abilitazione "a mano" dell'elablelba.

Ma c'è un ma.

Ovvero se il BIOS del tuo PC (immagino vecchiotto) supporterà un disco così grande.

La cosa non è affatto scontata (tralscio i dettagli tecnici sull'indirizzamento LBA-48).

In sintesi: non è detto che riuscirai a "vedere" un disco oltre i 137GB; con Windows 2000 si può "sbocchinare" il registro per attivarla.

Sto andando a pranzo, nel pomeriggio se riesco ci guardo
 
Alto Basso