Possibile acquisto Alfa 33 Quadrifoglio Oro 1a serie

franz-ar

Nuovo Alfista
Messaggi
6
Punti
1
Ciao a tutti!
Sono nuovo in questo forum, ma molti amici me ne hanno parlato davvero bene! Necessito dunque della vostra consulenza!

Da un po' di tempo sto cercando una particolare versione della mitica 33: la versione Quadrifoglio Oro della prima serie, anni 1983 o 1984, non oltre. Per capirci, si tratta della versione, per quanto riguarda gli interni, con volante in legno (credo radica) mentre per quanto riguarda gli esterni con i fascioni laterali neri anche sulle portiere e con mascherina dorata e frecce anterirori arancioni (1983) o mascherina nera e frecce anteriori bianche (1984).

Dopo mesi di ricerche, più o meno intense, ho trovato forse ciò che cercavo... una 33 Quadrifoglio Oro dell''83!
Ho contattato il proprietario che mi ha detto che l'auto è stata sistemata dal punto di vista meccanico non da molto, è iscritta ASI ed è rimasta ferma ma coperta nell'ultimo anno. Presenta due punti di ruggine sul cofano ed uno sul bagagliaio. Per quanto riguarda gli interni, il sedile del guidatore ha un taglio ed andrebbe sistemato, ma, almeno apparentemente non sembrano esserci altri problemi. Purtroppo abito ad alcune centinaia di km dal luogo in cui si trova l'auto e prima di partire per dare una prima "occhiata" di persona vorrei un po' di pareri di alfisti competenti!! ;) Il proprietario mi ha gentilmente inviato alcune foto

Esterni






Interni



Motore [idee sui cavi "scoperti" incerottati?]



Prezzo 1500 euro Che ne dite?!?! Rispondete numerosi!! Grazie!!!!!! :worship)
 

CruzBL3

Nuovo Alfista
Messaggi
166
Punti
16
Esteticamente, anche se a suo tempo aveva avuto successo, la trovo discutibile.
Questa è in ordine, ma non è tenuta benissimo. Il paraurti posteriore sembra un pò imbarcato. I cerchi mi sembrano molto rovinati...
Non riesco a capire dalle foto se è argento o verde chiaro.
Mio padre aveva la versione 1300 normale, presa appena uscita, quindi nell'83. Era verde chiaro metallizzato, identica a questa tranne per il volante e pomello che erano in plastica. Aveva anche provveduto a far verniciare i fascioni laterali scuri, con la striscia color mattone, che la 1300 non aveva...
Il problema principale di questa auto, oltre ai consumi, era l'impianto frenante sottodimensionato. Un mio collega, anche lui proprietario di una 33 di qualche anno più recente ma non seconda serie, diceva sempre "è un missile senza freni". Sull'Aprica verso Livigno eravamo rimasti fermi a causa dei noti problemi di carburazione in altura.

Se fossi in te andrei su una Alfasud, anche ultimo modello, più carismatica e personale... Oppure direttamente su una seconda serie "Imola".
Questa 33 la trovo una auto invecchiata male, nel senso che auto più vecchie o più recenti hanno conservato un appeal maggiore, non so, forse è una impressione mia...

:ciao)
 

Il FUSI

Nuovo Alfista
Messaggi
10,734
Punti
36
La scelta del modello mi pare ottima. Si tratta di una primissima serie, quella cioè prodotta fino al 1984 senza bandelle sottoporta ed altre modifiche di dettaglio dell'edizione '85.
Noto comunque che la vettura ha le frecce anteriori non conformi (devono essere bianche) più un qualcosa che non mi torna nell'angolo posteriore sinistro (probabilmente un colpetto mal riparato e da qua la sensazione di paraurti "imbarcato".
Per il resto di sicuro andrebbe vista e ci sarà da intervenire sul portellone che se non sbaglio reca una bolla di ruggine nella zona di scolo acqua laterale lunotto.
Forse meglio sarebbe (per esperienza) cambiare il portellone completo. Controllare bene lo scatolato fOrato che costituisce l'ossatura su cui calzano i parafanghi nella zona dei duomi. Queste serie infatti non hanno il parasassi anteriore e quindi son a rischio corrosione in certe zone come le Alfasud.
Considera inoltre che tutte le parti specifiche della q.oro e quindi lavafari, volante finto legno, filetto che corre in fiancata, paraurti marroni e via dicendo son di difficilissima se non impossibile reperimento.
Sul prezzo non mi pare fuori dal mondo considerando che cifre vengon richieste per della rumenta oggigiorno. Mi pare invece elevato per una 33 considerata in un certo modo dal mercato vero oggi che siamo nel 2011 (fra dieci anni sarà un discorso diverso). Un paio di anni fa una macchina del genere, meno presentabile ma comunque ottima base per lieve restauro, me la volevan regalare.
A 1000 euro puó avere un suo perché se ci si impunta su questo modello e su questa serie. Altrimenti la recente esplorazione di autoscout ci dimostra che a una cifra doppia ci si portava a casa una intelligente e performante 4x4 dell'86 semplicemente intonsa.
 

franz-ar

Nuovo Alfista
Messaggi
6
Punti
1
Grazie davvero molto ad entrambi per i vostri validissimi e anche tecnicamente approfonditi responsi!

Per quanto mi riguarda, al di là delle capacità economiche attualmente scarse, non sono interessato ad altri modelli di quel periodo o immediatamente precedenti ma cercherei proprio solo la 33 e soprattutto in quell'allestimento di quegli specifici anni. Il motivo è presto detto: nella mia famiglia abbiamo avuto una 33 q.o. del 1984 per circa 10 anni e sarebbe mio desiderio, non potendo recuperare l'originale, recuperare una versione il più simile possibile. Tralasciando però le cause personali che mi spingono in tale ricerca le problematiche sollevate da "Il Fusi" sono sacrosante, specialmente per quanto riguarda la necessità di dover un domani, magari non tanto lontano, dover trovare dei pezzi e magari dal punto di vista meccanico doverne fondere se non più reperibili sul mercato, con possibili esborsi superiori al costo dell'auto.
Non di meno il fatto che l'auto non abbia ancora 30 anni mi sta un po' creando dei problemi dal punto di vista assicurativo, non potendo usufruire di ottime polizze di cui ho letto anche in questo sito (vedi SaraVintage) che avrebbero reso i costi fissi annuali praticamente trascurabili...
ultimo ma non meno importante problema che non è di facile soluzione è il trasportare l'auto dalla Liguria al Veneto...! Dovrei quanto meno sostituire tutte le 4 gomme, probabilmente ovalizzate dopo 1 anno di immobilità, e chissà cos'altro prima di poterla portare in autostrada...

Riguardo ai fari, sig. Fusi, è sicuro che la primissima edizione della q.oro non avesse le frecce anteriori arancioni?? non è la prima che vedo così! Quella in mio possesso anni fa era già la versione del 1984 (ancora fascioni laterali neri anche sulle portiere, ma mascherina scura e frecce anteriori bianche) ma quasi tutte quelle dell'83 che ho visto in internet avevano le frecce anteriori arancioni..ovviamente ne so meno di voi! :)

ci devo pensare...ma grazie intanto per i vostri commenti!! :)
 

CruzBL3

Nuovo Alfista
Messaggi
166
Punti
16
Io ricordo quando mio padre acquistò l'auto, nella concessionaria Schiaretti&Follezzani di Langhirano (PR) che ancora esiste, dove aveva già acquistato una Alfasud 1200 nel 1981.
All'uscita della 33 (primavera-estate 1983) erano disponibili solamente 2 versioni:
la 1300 e la 1500 Q.Oro.
La seconda si distingueva per i paraurti marroni, con fascia laterale in tinta, profilo color mattone, tergi-lavafari, fendinebbia, volante e pomello in legno, un computer di bordo sulla consolle inferiore vicino al cambio e appunto come ha rimarcato il fusi, le frecce anteriori bianche.
Mi sembra di ricordare che avesse anche un tessuto sedili più elegante rispetto alla 1300, con disegno spinato.
Tra l'altro erano disponibili solamente pochissimi colori: il silver e il verdino chiaro per entrambe, più alcuni pastello (panna e testa di moro) solo sulla 1300. Forse anche un amaranto/vinaccia, ma probabilmente delle versioni successive al 1984.

Dai un'occhiata a questa, per riferimento.
http://www.autoscout24.it/Details.aspx?id=195076883
 

franz-ar

Nuovo Alfista
Messaggi
6
Punti
1
CruzBL3":2i95w45u ha scritto:
Io ricordo quando mio padre acquistò l'auto, nella concessionaria Schiaretti&Follezzani di Langhirano (PR) che ancora esiste, dove aveva già acquistato una Alfasud 1200 nel 1981.
All'uscita della 33 (primavera-estate 1983) erano disponibili solamente 2 versioni:
la 1300 e la 1500 Q.Oro.
La seconda si distingueva per i paraurti marroni, con fascia laterale in tinta, profilo color mattone, tergi-lavafari, fendinebbia, volante e pomello in legno, un computer di bordo sulla consolle inferiore vicino al cambio e appunto come ha rimarcato il fusi, le frecce anteriori bianche.
Mi sembra di ricordare che avesse anche un tessuto sedili più elegante rispetto alla 1300, con disegno spinato.
Tra l'altro erano disponibili solamente pochissimi colori: il silver e il verdino chiaro per entrambe, più alcuni pastello (panna e testa di moro) solo sulla 1300. Forse anche un amaranto/vinaccia, ma probabilmente delle versioni successive al 1984.

Dai un'occhiata a questa, per riferimento.
http://www.autoscout24.it/Details.aspx?id=195076883
conosco benissimo quell'annuncio!!! :lol: Tralasciando che in quella non credo che lo spoiler fosse compreso... :p poi cmq ha 136.000 km mentre quella di cui sto parlando io ne ha 94.000...non una differenza da poco...ma i problemi restano...! La concessionaria padovana dove fu acquistata la mia adesso è diventata un multimarca!!!!!!! buuuuuuuuuuuuuuuu!! :p Coincidenza vuole che prima di acquistare la 33 mio papà possedesse, sempre da circa 10 anni, una alfasud L blu! :D
 

Il FUSI

Nuovo Alfista
Messaggi
10,734
Punti
36
La Quadrifoglio Oro (così come la precedente Alfasud Q.Oro) aveva le frecce bianche.
In alcuni cataloghi le frecce son arancioni anche su vetture con i fascioni ma si tratta di errori così come errate sono le foto che ritraggono le Q.O. con un solo specchio, col filetto intorno alla vettura di colore rosso vivo o la mascherina che in basso non ha il filetto color vinaccia).
Il layout estetico corretto è (con eccezioni che poi dico) quello della macchina da 5000 euro (un prezzo fuori dal mondo stante anche i difetti e le mancanze che ha quell'esemplare). Fra l'altro la vettura ligure son mesi che gira.... Ne devo dedurre che nonostante la cifra "popolare" ed adatta alla penuria di denaro del momento non sia sto granché tale da farla ritenere "congrua".
Al netto dei km che contano se son davvero pochi O come son fatti (macchine fermate 10 anni fa con 100k km mi fan fidare meno di auto con 130k km ma che girano almeno mensilmente) la macchina da 5000 euro ha i cerchi non originali (all'epoca cmq c'erano quei cerchi li), lo spoiler posteriore della Q.Verde 1.7 del 1986 (all'estero, solo nero, anche su certune Q.Verde 1.5 ante face lifting '86), i fascioni plastici sul longherone sottoporta (peraltro di colore nero) messi dall'edizione '85 (in altra zona del forum sempre in questa sottosezione alfa di ieri c'è un mio intervento sulle varie differenza delle 33 prima serie.
Posso dire che sulla 33 di norma i miei interventi sono precisi sia perché di Alfa vecchie un pó ne so sia perché in casa abbiamo avuto una prima serie proprio del 1983, 1.3 base.
Quando la prendemmo, usata, c'era anche una Q.Oro grigia chiara metallizzata. Ma mi ricordo anche il lancio della 33 in concessionaria (già clienti alfa mio padre andava spesso) e conservo ancora il depliant di maggio 1983 con i prezzi delle varie versioni. Nessuna aveva di serie i fendinebbia (lo sarebbero stati solo più avanti sulla 4x4, c'era comunque la predisposizione e ci si mettevano quelli previsti per Alfetta Q.Oro '83, Giulietta '84, Arna e Sprint '83.
In merito ai colori, la quadrifoglio c'era solo metallizzata (grigio, verde acqua, oro) sempre col panno marrone.
La base 1.3 (ma anche 1.2 e 1.5 su altri mercati) era disponibile pastello o coi metallizzati grigio e verde acqua.
Le 1.5 con i fascioni verniciati (e le frecce arancio) le ricordo dall'edizione '85 e quindi la versione successiva (sottoporta e para posteriore con spoiler alla base). Di sicuro era fatta così una serie denominata "Milano" che perdeva i fascioni se era di colore rosso alfa.
 

Il FUSI

Nuovo Alfista
Messaggi
10,734
Punti
36
CruzBL3":1omzv3jl ha scritto:
Tra l'altro erano disponibili solamente pochissimi colori: il silver e il verdino chiaro per entrambe, più alcuni pastello (panna e testa di moro) solo sulla 1300. Forse anche un amaranto/vinaccia, ma probabilmente delle versioni successive al 1984.
I colori al lancio erano i seguenti:
1300 (base)

Rosso veneziano (Bordeaux)
Petrolio (un blu tendente al chiaro)
Testa di moro (marrone scuro)
Visone (un marroncino caffellatte)
Avorio
Grigio chiaro metallizzato (opzionale)
Verde acqua metallizzato (opzionale).
L'interno di questo modello era di panno grigio (con motivo a righine interrotte grigie azzurre) sui colori rosso veneziano, petrolio e grigio chiaro metallizzato. Era di panno beige (chiamato anche "grana di riso") marroncino e bianco sul rosso veneziano, il testa di moro, l'avorio, il petrolio, il visone e il verde acqua metallizzato.

La Q.Oro era invece solo metallizzata e con il panno marrone (una base marrone scura con righe di tessuto marroncino) e oltre ai metallizzati della 1.3 c'era anche il beige metallizzato (la tinta oro di cui sopra).

Questa la situazione "Italia" a maggio '83.
Se prendiamo ad esempio la svizzera troviamo che a ottobre 1983 oltre ai suddetti colori c'é anche il rosso Alfa (solo per la 1.3) ed esiste (e correggo la mia indicazione di prima) la 1.5 SL che è appunto un mix fra la 1.3 (dotazione di serie e tessuto sedili) e la Q.Oro (fascioni ma frecce arancio e fascioni neri non marroni - idem per paraurti-, inserti di color marrone nei braccioli portiere, volante e pomello finto legno).
Poi vabbè a dover citare tutte le differenze degli altri mercati facciamo notte....
 

yugs

Nuovo Alfista
Messaggi
48,166
Punti
38
Auto
Alfa GT 1.9 jtd Progression
a me preoccupa anche il reperimento della selleria di ricambio per quella versione di 33.. no? :scratch)
 

Il FUSI

Nuovo Alfista
Messaggi
10,734
Punti
36
La selleria di ricambio (cioè diciamo un interno "di rispetto" e magari ottimo) lo vedo quasi impossibile.
Così come non credo che sia agevole (per non dire che trovo impossibile) reperire bobine di stoffa: questa tramatura l'aveva solo questa versione di questa macchina e non era certo longeva (pure la grana di riso che avevo sulla 1300 non era un mostro di robustezza ancorché meglio resistente).
Fra l'altro le quadrifoglio oro più reperibili son, e non da oggi, le successive che dentro avevano il tweed mutuato dalle Giulietta.
 

yugs

Nuovo Alfista
Messaggi
48,166
Punti
38
Auto
Alfa GT 1.9 jtd Progression
Il FUSI":2d8xbijb ha scritto:
La selleria di ricambio (cioè diciamo un interno "di rispetto" e magari ottimo) lo vedo quasi impossibile.
Così come non credo che sia agevole (per non dire che trovo impossibile) reperire bobine di stoffa: questa tramatura l'aveva solo questa versione di questa macchina e non era certo longeva (pure la grana di riso che avevo sulla 1300 non era un mostro di robustezza ancorché meglio resistente).
Fra l'altro le quadrifoglio oro più reperibili son, e non da oggi, le successive che dentro avevano il tweed mutuato dalle Giulietta.
infatti, credo personalmente che sia la prima cosa a spaventarmi in un ipotetico acquisto di vetture di serie speciale.. Anche una 147 Blackline moderna potrebbe tra 30 anni dare grossi problemi di reperibilità di quei componenti specifici della versione..

Difficilissimo per il nostro amico trovare una seconda Q.O con gli interni sani e il resto da buttare e fare di due macchine una sola (sebbene sia la via più accessibile).
 

Il FUSI

Nuovo Alfista
Messaggi
10,734
Punti
36
Mah sai non era propriamente una serie speciale. Era una versione che peraltro fu venduta anche in un buon numero di esemplari alzando il livello rispetto all'Alfasud.
Di sicuro erano più diffuse le 1300 tant'è che da anni le 1.3s le si trova, le Q.Oro molto meno (son auto, le 33, che han risentito fortemente da un lato di disinteresse collezionistico dall'altro delle campagne rottamazione).
Non dimentichiamo poi che son le prime che han iniziato a sparire e furono prodotte di fatto solo un anno: a fine estate '84 c'erano già le edizione '85 che han riscosso maggior successo sia per il gusto "diverso" (la Q.Oro manterrà si i gadget elettronici - molto stramaledetti per il funzionamento - ma cambierà interno seguendo la moda che fa sparire il marrone reminiscenza degli anni '70 ed anche esterno - le vetture del 1986 non han più la fascionatura, avranno i lavafari invece dei lavatergifari).
Questo rende molto appetibile, secondo me, sia le 33 "pre sottoporta" in generale e la Q.Oro di quella serie in particolare nonostante da una 1500 ci si potessero attendere prestazioni migliori che vengono infatti offerte via via adottando i motori che già l'Alfasud aveva adottato).
Una Q.Oro primissima serie la si comprava, pagando un milione in più, giusto per i gadget (di quelli che la clientela andava chiedendo comunque c'è solo la centralizzata, i vetri elettrici eran di serie anche nella 1300 che li perderà con la edizione '85) e non per i 6 cavalli di potenza superiore (da 79 a 85cv, l'Alfasud Q.Oro ne avev già 95). E l'Alfa questo lo capì bene visto che nel 1984 aggiunge si i particolari "aerodinamici" della Q.Verde su tutte ma impoverisce la 1.3 (favorendo la 1.3S da 86cv) e potenziando le 1.5 a 95 (con vantaggi evidenti sulla 4x4) e rendendo la Q.Oro più "ordinaria con classe".
Dopodiché tenderà a "normalizzare" tutto con la edizione FL '86 la cui 1.5 TI sale a 105cv ma perde le pretenziosità della Q.Oro (rimane solo il check control).
 

yugs

Nuovo Alfista
Messaggi
48,166
Punti
38
Auto
Alfa GT 1.9 jtd Progression
:scratch)

Cmq secondo me la vettura in annuncio a 1500 € con quei difetti è un po' cara (difficile reperibilità dei ricambi come detto da Fusi).
 

Herbrand

Nuovo Alfista
Messaggi
416
Punti
16
franz-ar":3bz0h845 ha scritto:
Grazie davvero molto ad entrambi per i vostri validissimi e anche tecnicamente approfonditi responsi!

Per quanto mi riguarda, al di là delle capacità economiche attualmente scarse, non sono interessato ad altri modelli di quel periodo o immediatamente precedenti ma cercherei proprio solo la 33 e soprattutto in quell'allestimento di quegli specifici anni. Il motivo è presto detto: nella mia famiglia abbiamo avuto una 33 q.o. del 1984 per circa 10 anni e sarebbe mio desiderio, non potendo recuperare l'originale, recuperare una versione il più simile possibile. Tralasciando però le cause personali che mi spingono in tale ricerca le problematiche sollevate da "Il Fusi" sono sacrosante, specialmente per quanto riguarda la necessità di dover un domani, magari non tanto lontano, dover trovare dei pezzi e magari dal punto di vista meccanico doverne fondere se non più reperibili sul mercato, con possibili esborsi superiori al costo dell'auto.
Non di meno il fatto che l'auto non abbia ancora 30 anni mi sta un po' creando dei problemi dal punto di vista assicurativo, non potendo usufruire di ottime polizze di cui ho letto anche in questo sito (vedi SaraVintage) che avrebbero reso i costi fissi annuali praticamente trascurabili...
ultimo ma non meno importante problema che non è di facile soluzione è il trasportare l'auto dalla Liguria al Veneto...! Dovrei quanto meno sostituire tutte le 4 gomme, probabilmente ovalizzate dopo 1 anno di immobilità, e chissà cos'altro prima di poterla portare in autostrada...

Riguardo ai fari, sig. Fusi, è sicuro che la primissima edizione della q.oro non avesse le frecce anteriori arancioni?? non è la prima che vedo così! Quella in mio possesso anni fa era già la versione del 1984 (ancora fascioni laterali neri anche sulle portiere, ma mascherina scura e frecce anteriori bianche) ma quasi tutte quelle dell'83 che ho visto in internet avevano le frecce anteriori arancioni..ovviamente ne so meno di voi! :)

ci devo pensare...ma grazie intanto per i vostri commenti!! :)
Tutto sommato mi sembra che i problemi citati non siano così insormontabili e, comunque, che non precludano la funzionalità (e quindi l'utilizzo) dell'auto. La ruggine non mi sembra che sia in zone particolarmente problematiche (ad esempio vicino al parabrezza o lunotto) e le altre irregolarità estetiche sono facilmente sanabili (ad esempio il colore della plastica esterna degli indicatori di direzione: anche se rimane il dubbio del perché siano stati sostituiti...).
Prima di fare ulteriori considerazioni, però, pretenderei di provare l'auto: magari potrebbero insorgere problemi ben più fastidiosi da altre parti.
Durante la prova, oltre ai soliti controlli circa motore, cambio, freni, sterzo, verifica anche che TUTTI gli accessori elettrici siano funzionanti: i ricambi non sono facilmente reperibili e, anche trovandoli, i prezzi sono conseguenti alla loro rarità (ad esempio i motori elettrici dei tergilavafari)...
Per la cifra richiesta l'auto DEVE funzionare correttamente anche nella parte meccanica e nell'accessoristica citata sopra: qualora non fosse marciante, il prezzo andrebbe significativamente ridotto (anche perché, come già fatto notare da altri, così è già abbastanza elevato anche per un esemplare perfettamente funzionante).
Quindi, suggerisco di ricontattare il proprietario per fissare una prova su strada, chiedendo se l'auto abbia qualche problema nella parte meccanica (motore, cambio, freni) o riguardo a qualche accessorio: potresti iniziare ad anticipare che il prezzo è elevato, soprattutto visto che devi fare un lungo viaggio per raggiungere l'auto. Comunque, se (dopo la prova) l'auto dovesse soddisfarti, cercherei di trattare sul prezzo: anche se il proprietario dovesse risultare inamovibile, tutto sommato potrebbe essere ancora una cifra accettabile, considerata la rarità dell'auto.
Circa il viaggio di ritorno e le gomme, non mi preoccuperei troppo: se non presentano segni esterni evidenti, quali tagli, abrasioni, rigonviamenti, non vedo problemi particolari (chiaramente, controllerei la pressione). Avrei qualche cautela in più su freni e frizione, all'inizio della prova, soprattutto se l'auto è rimasta ferma un anno.
Comunque, dalle foto si nota che l'auto è posizionata su un carrello: non è che l'auto è rimasta un anno ferma all'aperto (pur se coperta da un telo o similari) ? Perché in questo caso le cautele prima di rimetterla in funzione sarebbero ben diverse, rispetto ad un ricovero "al coperto": essenzialmente sarei preoccupato dallo stato dei freni, soprattutto delle pinze anteriori.
 

Il FUSI

Nuovo Alfista
Messaggi
10,734
Punti
36
A giudicare dall'ossido che ho visto un po' in giro nel vano motore l'auto è stata ferma "umida" da tempo.
Per cui di certo non è una macchina da uso quotidiano. Ribadisco: la cifra è "bassa" ma gira da mesi. Di norma significa qualcosa.
Per quanto riguarda la ruggine, il parafango è da controllare bene. Al limite, sostituirlo. Anche perchè meglio un parafango sano che uno smarciato.
Mettere in conto la sostituzione non solo di tutti i liquidi (compreso l'antigelo), ma anche (in futuro) delle pompe e cilindretti che han avuto a che fare con l'olio freni (dubito che abbia sostituito ogni anno o ogni due il liquido....).
Senza un serio tagliando e rimessa in efficienza non mi fiderei a far viaggi da centinaia di km, non per "insicurezza", ma non fosse altro che per viaggiare sereni e senza far danno alla vettura.
Non vedo foto del lato sinistro, che è quello secondo me (angolo post.) interessato da un urto sicuramente riparato (manca la striscetta rossa, il paraurti è imbarcato).
Le robe elettroniche (e gadget elettrici in genere) con eccezione di centralizzata e vetri elettrici (trovabili perchè mutuabili da serie + recenti) son introvabili. Ma comunque se dopo 20 e passa anni un lavafaro non va non credo sia la morte di nessuno.
 

Il FUSI

Nuovo Alfista
Messaggi
10,734
Punti
36
yugs":8tg9bcq0 ha scritto:
:scratch)

Cmq secondo me la vettura in annuncio a 1500 € con quei difetti è un po' cara (difficile reperibilità dei ricambi come detto da Fusi).
Ma certo che è cara. Purtroppo relativamente alla speculazione in essere da anni, e ai tanti che strapagano della rumenta, il prezzo è di quelli "bassi".
Poi capita sempre, nell'ambiente giusto, la botta di culo, che a 1000 euro trovi una macchina "pronti via" con meno necessità di restauro....
 

Herbrand

Nuovo Alfista
Messaggi
416
Punti
16
Il FUSI":3eo8m60c ha scritto:
A giudicare dall'ossido che ho visto un po' in giro nel vano motore l'auto è stata ferma "umida" da tempo.
Per cui di certo non è una macchina da uso quotidiano. Ribadisco: la cifra è "bassa" ma gira da mesi. Di norma significa qualcosa.
Per quanto riguarda la ruggine, il parafango è da controllare bene. Al limite, sostituirlo. Anche perchè meglio un parafango sano che uno smarciato.
Dalla foto la ruggine non pareva passante: sicuramente però un controllo approfondito va fatto.
Mettere in conto la sostituzione non solo di tutti i liquidi (compreso l'antigelo), ma anche (in futuro) delle pompe e cilindretti che han avuto a che fare con l'olio freni (dubito che abbia sostituito ogni anno o ogni due il liquido....).
Senza un serio tagliando e rimessa in efficienza non mi fiderei a far viaggi da centinaia di km, non per "insicurezza", ma non fosse altro che per viaggiare sereni e senza far danno alla vettura.
Nel messaggio iniziale si diceva: "il proprietario che mi ha detto che l'auto è stata sistemata dal punto di vista meccanico non da molto". Presumevo quindi che non vi fossero problemi meccanici rilevanti preesistenti alla sosta di un anno: giustamente è sempre meglio controllare, però.

Comunque nel precedente messaggio stavo solo parlando delle gomme, circa le preoccupazioni sul viaggio di ritorno, non del resto della meccanica: oltre a quanto detto sopra, ad esempio, ci si dovrebbe informare sulla data dell'ultimo cambio delle cinghie di distribuzione.
Non vedo foto del lato sinistro, che è quello secondo me (angolo post.) interessato da un urto sicuramente riparato (manca la striscetta rossa, il paraurti è imbarcato).
Il che farebbe sorgere sospetti sempre più preoccupanti sulla ragione per cui gli indicatori di direzione anteriori siano stati sostituiti (altro urto ?)...
Le robe elettroniche (e gadget elettrici in genere) con eccezione di centralizzata e vetri elettrici (trovabili perchè mutuabili da serie + recenti) son introvabili. Ma comunque se dopo 20 e passa anni un lavafaro non va non credo sia la morte di nessuno.
Certo, ma l'insieme di questi fattori diventa una giustificazione per fare ridurre la cifra richiesta...
 

Herbrand

Nuovo Alfista
Messaggi
416
Punti
16
Il FUSI":28bhuyct ha scritto:
Ma certo che è cara. Purtroppo relativamente alla speculazione in essere da anni, e ai tanti che strapagano della rumenta, il prezzo è di quelli "bassi".
Poi capita sempre, nell'ambiente giusto, la botta di culo, che a 1000 euro trovi una macchina "pronti via" con meno necessità di restauro....
D'altro canto gli unici potenziali acquirenti di mezzi simili sono gli appassionati: talvolta i venditori ne approfittano...

Tornando all'auto in oggetto, sotto certi aspetti potrebbe forse essere preferibile, rispetto al successivo 1.5 da 95 cv: la regolazione della carburazione dovrebbe risultare assai meno ostica, data la presenza di un solo carburatore (pur se doppiocorpo). Per la cronaca, mio nonno ne ebbe una quasi identica a quella delle foto (compresi lavatergifari e colore): la sua era del 1986 e montava il citato 1.5 da 95 cv. Altro fatto curioso di questa auto era che, a quanto ricordo, una volta accesso il computer di bordo non vi era verso di spegnerlo, se non scollegando e ricollegando la batteria :p
 

franz-ar

Nuovo Alfista
Messaggi
6
Punti
1
Herbrand":1jf8a7ec ha scritto:
Comunque, dalle foto si nota che l'auto è posizionata su un carrello: non è che l'auto è rimasta un anno ferma all'aperto (pur se coperta da un telo o similari) ? Perché in questo caso le cautele prima di rimetterla in funzione sarebbero ben diverse, rispetto ad un ricovero "al coperto": essenzialmente sarei preoccupato dallo stato dei freni, soprattutto delle pinze anteriori.
Quante risposte!!! Vado a ritroso...! Grazie Herbarnd del tuo parere! Riguado all'ultimo appunto su come l'auto abbia trascorso questo periodo di immbolità il proprietario mi ha detto che è stata posta sul carrello della foto ma coperta da un telo...! non la condizione ottimale sicuramente ma nemmeno la peggiore... Il proprietario ha inoltre aggiunto di averla messa in moto e di essere in procinto di farne una prova su strada, preliminare ad una mia successiva prova diretta.

Il FUSI":1jf8a7ec ha scritto:
La Quadrifoglio Oro (così come la precedente Alfasud Q.Oro) aveva le frecce bianche
Come non ringraziarla Sig. Fusi per la sua competenza e disponibilità nel divulgarla! Il sogno di ogni non esperto alla ricerca di informazioni di persone altamente competenti! Venendo alla citazione di cui sopra sospetto una sostituzione evidentemente successiva all'iscrizione ASI, magari nemmeno di questo proprietario ma di quello immediatamente prima.

Riguardo alle cinghie mi è stato riferito che sono sate cambiate un paio d'anni fa

La mia scarsa disponibilità finanziaria mal si combina con passioni di questo genere, in particolar modo quando si tratta di modelli specifici e rari come questo e soprattutto con l'incognita della reperibilità dei pezzi... Come se non bastasse non riesco a trovare assicurazioni 1che mi chiedano un premio inferiore ai 500 euro l'anno...quando,se solo avesse già 30 anni, con la Sara Vintage, scontata pure essendo socio ACI ne pagherei 150! Per le mie tasche non una differenza da poco...

Vedremo...ma intanto grazie grazie grazie a tutti quanti!! :OK)
 
Alto Basso