Mercato

Fiat Chrysler: Tofaş esporta ingegneria

Tofas

Tofas, lanciato dalla Turchia con un ruolo importante nel progetto del centro di ricerca e sviluppo del prodotto globale di Fiat Chrysler, sta effettuando esportazioni di ingegneria in modo significativo. Come per i modelli Fiat Doblo, Fiorino ed Egea, gli ingegneri di ricerca e sviluppo di Tofaş svolgono un ruolo attivo nei progetti di sviluppo del prodotto dei modelli FCA prodotti in diverse regioni del mondo, nonché nello sviluppo del prodotto finale. Nel frattempo la responsabilità assunta da Tofaş R&D negli studi di ingegneria all’interno di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) continua ad aumentare. Nel 2019, 115 ingegneri di Tofaş R&D hanno preso parte agli studi di ingegneria globale di FCA. Nel 2020, questo numero aumenterà a 200.

In questo successo di Tofaş, che ha il secondo più grande centro di ricerca e sviluppo di FCA dopo l’Italia nella regione EMEA, un ruolo fondamentale lo hanno avuto la versione a marchio RAM di Fiat Doblo, che è stata commissionata nel 2014 con un investimento di 360 milioni di dollari per i mercati nordamericano e canadese e la gestione del processo di sviluppo di prodotto della famiglia di modelli Egea, lanciata nel 2015 con un investimento di 1 miliardo di dollari, ha svolto un ruolo fondamentale. A partire dal 2018, la portata degli sforzi ingegneristici di successo di Tofaş si è ulteriormente ampliata con gli ingegneri di ricerca e sviluppo di Tofaş che si assumono la responsabilità dello sviluppo del prodotto e delle fasi di messa in servizio dei modelli FCA prodotti in diverse regioni del mondo.

A proposito di ciò il CEO di Tofaş Cengiz Eroldu ha affermato: “Assumere la responsabilità internazionale di tutta o di una parte di un’automobile richiede sia un’infrastruttura adeguata che un’ingegneria competente. La Turchia ha ottenuto molti primati nell’industria automobilistica Tofas. Ha le conoscenze e tutte le competenze necessarie per soddisfare tutte queste capacità. Negli ultimi anni ci siamo aperti al mondo non solo in termini di prodotto ma anche di ingegneria, con i nostri progetti di successo come Doblo, Fiorino ed Egea, dove abbiamo svolto ruoli importanti dalla progettazione ingegneristica al lancio sul mercato. Dietro questi risultati c’è l’importanza che attribuiamo alla ricerca e sviluppo e agli investimenti che abbiamo fatto. Circa 500 dipendenti sono impiegati nel nostro centro, dove abbiamo speso 1,6 miliardi di euro in R&S negli ultimi 15 anni”.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler: ecco come sono andate le vendite ad agosto in Messico

Notizie Correlate
Mercato

STEM rende omaggio alle donne leader aziendali di FCA

Mercato

Fiat Chrysler: ancora in alto mare le trattative con Unifor

Mercato

General Motors fa appello nella causa contro Fiat Chrysler

Mercato

Dodge Nitro e Chrysler Grand Voyager richiamati per gli airbag