Fiat

Fiat 850 con motore Kawasaki: la bestia da cronoscalata

Fiat 850 con motore Kawasaki: la bestia da cronoscalata

La Fiat 850 fu prodotta tra il 1964 e il 1973, sempre con motori molto piccoli e di bassa potenza, poiché il suo scopo era quello di servire le famiglie, soprattutto italiane, con un veicolo economico ma affidabile. Tuttavia, qualcuno ha deciso che era giunto il momento di dotare l’auto di una potenza extra. Tipicamente, questa Fiat montava un motore a quattro cilindri da 843 o 903 cc montato sul retro, abbinato a un cambio a quattro marce.

Fiat 850 con motore Kawasaki: il video

Questo in un veicolo che con tutti i rivestimenti, sedili e pannelli in lamiera d’acciaio pesava solo 670 kg. Il preparatore di questa “bomba” ha rimosso l’unità di trasmissione italiana e l’ha sostituita con un set giapponese. Il nuovo motore è stato ereditato da una Kawasaki Ninja ZX-12R, una moto prodotta nel 2006 che presenta una velocità massima superiore a 301 km/h. Il motore è 1.199 centimetri cubici e 178 CV di potenza. Il quattro cilindri giapponese, abbinato al cambio originale, che può quasi essere considerato sequenziale, ha ora offerto un incremento notevole delle prestazioni alla Fiat/Kawasaki. La carrozzeria è stata rigorosamente allargata per poter montare gomme più larghe e dunque con più aderenza per scaricare a terra tutta la potenza. Il peso è diminuito.

Di seguito è riportato un video che la mostra nel pieno delle performance: sembra una Formula 1 d’altri tempi.

Notizie Correlate
Fiat

Fiat Toro: richiamo di 2900 auto per pericolo incendio

Fiat

Fiat Punto: pianale di Peugeot 208 e Opel Corsa?

FiatMercato

Fiat potrebbe abbandonare il segmento delle citycar in Europa

Fiat

Fiat potrebbe creare una nuova Punto per rilanciarsi in Europa