Ferrari

La Ferrari utilizza il GP di Abu Dhabi come esperimento

La Ferrari utilizza il GP di Abu Dhabi come esperimento

La Ferrari ha portato ad Abu Dhabi un po’ di novità tecniche in vista del 2020. Durante le prove libere dell’ultimo Gran Premio, infatti, i team di solito introducono alcune novità e le testano in pista per vedere se può essere vantaggioso adottarle sulla monoposto dell’anno successivo. Ad esempio, la Ferrari ha testato un nuovo prototipo di wastegate modificato durante le sessioni di prove libere di venerdì. La squadra italiana è stata l’unica casa produttrice quest’anno a utilizzare un’ unica wastegate nel 2019, mentre gli altri tre fornitori di motori Mercedes, Renault e Honda hanno optato per una doppia divisione.

Le novità della Ferrari

Il team di Maranello ha anche utilizzato un design diviso nel 2018 prima di passare a un’ unica wastegate con un diametro maggiore. L’elemento di prova presenta due tubi wastegate che si trovano significativamente sopra il tubo di scarico principale, indicando che il team vuole incanalare i gas in eccesso nella parte inferiore dell’ala posteriore per aumentare il carico aerodinamico. Inoltre, l’uso di un design diviso può anche accelerare il passaggio dell’aria dal sistema. Nonostante questi test, comunque, la Ferrari ha optato per tornare al suo consueto progetto per ciò che riguarda i tubi della wastegate per il resto del fine settimana.

Per quanto riguarda Charles Leclerc nello specifico, a seguito dell’incidente nel GP del Brasile, il team ha deciso di non optare per la sostituzione del cambio. Vettel invece, ha sostituito il cambio ma non ci sarà nessuna penalità per il pilota tedesco in griglia di partenza. Dunque la seconda fila in griglia di partenza è ufficialmente confermata.

Notizie Correlate
Ferrari

GP Abu Dhabi: il venerdì della Ferrari

Ferrari

Vettel: "Le persone stanno cercando di favorire la rivalità con Leclerc"

Ferrari

GP Abu Dhabi: Vettel si schianta, Bottas al comando

Ferrari

Leclerc vs Newgarden: sfida accettata