Fiat

FCA combatte con i sindacati a causa dello sciopero

FCA combatte con i sindacati a causa dello sciopero

FCA ha poco spazio di manovra nei negoziati con il sindacato United Auto Workers che ha rivolto la sua attenzione alla società dopo aver ottenuto nuovi contratti con i suoi rivali statunitensi. La UAW non vuole sentire motivi di povertà da una società che prevede solo profitti record e sta pianificando un piano per unire le forze con il gruppo francese PSA. E mentre Ford Motor Co. si divertiva a fare un accordo con il sindacato, corre il rischio di una sciopero in stile General Motors Co. a meno che non sia d’accordo con concessioni che compromettono la sua posizione di casa automobilistica di Detroit con i costi di manodopera più bassi.

La UAW ha rivolto la sua attenzione a Fiat Chrysler dopo aver impiegato solo cinque giorni per stipulare un contratto con Ford alla fine del mese scorso. Nelle due settimane successive, il sindacato si è divertito a ratificare l’accordo, con il 56% dei membri che hanno votato a favore. La facilità con cui è stato raggiunto l’accordo era in netto contrasto con il processo accidentato che ci è voluto per raggiungerne uno con GM. Lo sciopero di 40 giorni messo in scena dalla UAW è costato alla società 2,9 miliardi di dollari di utili persi.

FCA e i sindacati: come finirà?

FCA probabilmente non avrà altra scelta che concordare salari più ricchi e pacchetti di benefici garantiti da GM e Ford. I lavoratori hanno anche ragioni per adottare un approccio più combattivo di quanto non abbiano fatto con Ford. Come nel caso di GM, i pubblici ministeri federali hanno arrestato e accusato funzionari attuali ed ex sindacali e aziendali per corruzione che ha contaminato la percezione dei contratti passati.

Se FCA non tenta di seguire il modello, penso che ci sarà una significativa possibilità di sciopero“, ha dichiarato Arthur Wheaton, direttore del Worker Institute presso la Cornell University. Il destino dei lavoratori temporanei, che costituiscono il 13% della forza lavoro sindacalizzata di Fiat Chrysler – più di uno dei suoi rivali tra le città – dovrebbe essere un importante punto critico nelle negoziazioni. Sono stati fondamentali per aiutare l’azienda a tenere sotto controllo le spese di manodopera: i suoi costi orari medi della manodopera – tra cui salari, benefici, assicurazione di compensazione dei lavoratori e tasse sui salari – erano 55 dollari nel 2019, rispetto ai 61 di Ford e 63 di GM, secondo al Center for Automotive Research.

 

Notizie Correlate
Fiat

Fiat Toro avrà un fratello SUV

Fiat

Fiat Panda: piace la versione ibrida

Fiat

Fiat Strada è la seconda auto più venduta in Brasile ad agosto

Fiat

Il presidente globale di Fiat mostra il test drive della nuova 500 elettrica