Mercato

FCA respinge le accuse di GM: entro fine anno accordo con pSA

FCA respinge le accuse di GM: entro fine anno accordo con pSA

FCA si difende dalle accuse di General Motors (GM) e ha detto di essere fiduciosa di raggiungere un accordo di fusione vincolante con il proprietario del gruppo PSA entro la fine di quest’anno per creare il quarto costruttore automobilistico più grande del mondo. GM ha presentato la causa negli Stati Uniti mercoledì, sostenendo che FCA aveva corrotto, per anni, funzionari sindacali della United Auto Workers (UAW) per ciò che riguarda il processo di contrattazione e ottenere vantaggi, causando importanti perdite per GM.

FCA ha dichiarato che la causa, in cerca di danni sostanziali, era “senza merito” e sembrava destinata a interrompere la fusione di 50 miliardi di dollari prevista dalla società italo-americana con il gruppo francese PSA. Quest’ultima ha rifiutato di commentare la causa e qualsiasi potenziale impatto sui colloqui di fusione. Nonostante si trattasse solo di accuse, senza particolari prove, la borsa ne ha risentito negativamente su entrambi i gruppi: FCA ha perso il 3%, mentre GM il 2%.

FCA risponde alle accuse

Il mese scorso FCA e PSA hanno annunciato dei piani per unire le forze per affrontare meglio i costi delle nuove tecnologie come i veicoli elettrici e a guida autonoma, nonché una recessione nei mercati automobilistici. La fusione creerebbe un gruppo con 8,7 milioni di vendite annue di veicoli, superando GM e posizionandosi quarto a livello globale dietro Volkswagen, Toyota e l’alleanza Renault-Nissan. In una lettera ai dipendenti sulla causa GM, l’amministratore delegato della FCA Mike Manley ha dichiarato: “Siamo stupiti da questo esposto, sia per il contenuto che per i tempi. Possiamo solo supporre che fosse destinato a interrompere la nostra proposta fusione con PSA “.

Nel settembre 2015, l’ex amministratore delegato della FCA Sergio Marchionne ha invitato la controparte GM Mary Barra a prendere in considerazione un legame tra le due case automobilistiche. GM ha respinto le proposte di FCA. GM ha affermato che, dopo aver respinto un’offerta di fusione, Marchionne ha cospirato per negoziare un nuovo contratto di quattro anni con l’UAW. FCA si difenderà con forza da questa causa “senza merito”, ha detto Manley nella lettera allo staff, vista da Reuters. “Non saremo rallentati da questo atto“, ha detto, aggiungendo: “Continuiamo a migliorare le prestazioni perché ha chiaramente preoccupato alcuni dei nostri concorrenti“.

 

Notizie Correlate
Mercato

Mahindra perde la causa contro Fiat Chrysler per aver copiato il modello Jeep

Mercato

Fiat Chrysler: Simon Sproule dice addio dopo soli 4 mesi

Mercato

Otonomo e Fiat Chrysler collaboreranno per aumentare l'utilizzo dei dati delle auto

Mercato

Chrysler Pacifica: FCA aggiunge AWD anche alla Launch Edition