Mercato

FCA respinge le accuse di corruzione da parte di GM

FCA respinge le accuse di corruzione da parte di GM

La Fiat Chrysler Automobiles NV venerdì ha esortato un giudice federale a respingere una causa della General Motors accusando FCA di corruzione del sindacato United Auto Workers che avrebbe danneggiato in maniera evidente la GM. La società ha affermato che la causa di GM non ha fondamento e mira a interrompere la fusione proposta dalla casa automobilistica italo-americana con il gruppo francese PSA. Il consigliere generale GM, Craig Glidden, ha detto ai giornalisti a novembre che la fusione tra FCA e PSA non aveva nulla a che fare con l’azione legale di GM. Gli argomenti di Fiat Chrysler sono stati presentati venerdì sera al tribunale distrettuale degli Stati Uniti a Detroit.

FCA vs. GM: come finirà?

In risposta, GM ha dichiarato di essere fiducioso nelle basi legali del suo caso e risponderà in tribunale. “Siamo fiduciosi nelle basi legali e fattuali del nostro caso, che sono già state documentate in parte attraverso i motivi colpevoli e le ammissioni dei dirigenti della FCA fatte in relazione alle indagini penali in corso del governo“, ha affermato GM in una nota.

Quest’ultima ha fatto causa a Fiat Chrysler a novembre accusando il suo rivale di corrompere funzionari del sindacato United Auto Workers per ottenere vantaggi nei contratti di lavoro del 2009 e 2015. L’ex-amministratore delegato della Fiat Chrysler, ora defunto, Sergio Marchionne, sedeva “al centro” degli schemi, secondo GM. Nella sua risposta venerdì, Fiat Chrysler ha respinto l’affermazione di GM secondo cui Marchionne ha cercato di forzare una fusione tra GM e FCA accettando contratti di lavoro che favorivano la UAW. GM non è riuscita a dimostrare “perché Marchionne avrebbe voluto unire FCA e GM con CBA sfavorevoli (accordi di contrattazione collettiva) se il suo obiettivo finale fosse quello di gestire la società incorporata (presumibilmente su base redditizia)“.

Le accuse di GM si basavano in parte sulle rivelazioni di un’indagine criminale federale attiva sulla corruzione all’interno della UAW. Quell’inchiesta è iniziata presso Fiat Chrysler, ma da allora si è estesa ai funzionari UAW. Venerdì nella sua mozione, Fiat Chrysler ha dichiarato che la causa di GM è stata “fatalmente imperfetta” per diversi motivi. La causa è stata presentata dopo che era scaduto uno statuto di limitazioni di quattro anni, ha affermato Fiat Chrysler. GM non è una vittima diretta di illeciti da parte di dirigenti della FCA o funzionari della UAW relativi ai contratti di lavoro, e quindi non può proporre un’azione RICO, secondo la FCA.

Notizie Correlate
Mercato

FCA: registrato ai brevetti la sigla My Freedom

FiatMercato

Foxconn e Fiat annunciano una partnership per creare auto elettriche

Mercato

FCA: successo in Polonia nel 2019 con vendite record

Mercato

La fusione FCA - PSA sta finalmente avvenendo!