Mercato

FCA – PSA: una delle peggiori fusioni di sempre?

FCA - PSA: una delle peggiori fusioni di sempre?

Nei giorni di fine ottobre, i consigli di amministrazione dei colossi automobilistici italiani e francesi Fiat Chrysler (FCA) e PSA (Peugeot Citroen) hanno concordato una fusione che avrebbe creato il quarto costruttore automobilistico al mondo, una proposta che è stata ampiamente accolta dall’industria automobilistica. Ma gli analisti di GlobalData hanno versato acqua fredda su questa prospettiva e sospettano fortemente che l’accordo potrebbe rivelarsi come una delle peggiori decisioni aziendali nella storia dell’industria automobilistica, forse anche oscurando il matrimonio da 35 miliardi di dollari del 1998 di Daimler-Chrysler, che nove anni dopo fu sciolto per soli 7,4 miliardi.

Ma perché qualcuno dovrebbe tenere conto delle opinioni degli analisti del settore tecnologico quando l’industria automobilistica stessa è relativamente ottimista sull’accordo? Gli analisti di GlobalData studiano temi dominanti in vari settori sulla base di dati empirici. Questi sono i principali problemi che tengono svegli i dirigenti aziendali di notte. Di volta in volta, le aziende hanno dimostrato come un fallimento nell’investire in determinati campi possa portare all’estinzione.

Ai loro tempi, Kodak, Blockbuster e Blackberry erano tutti leader del settore, mentre ora sono ridotti al completo anonimato. Ognuna di queste aziende non è riuscita ad adeguarsi al mutare della fotografia digitale, dello streaming di video on demand e l’era degli smartphone. Cosa attende l’industria automobilistica? Cosa c’è di così sbagliato in una fusione tra FCA e PSA?

Perché la fusione tra FCA e PSA sarebbe sbagliata?

Innanzitutto, pensiamo a ciò che sta accadendo nel settore automobilistico: l’elettrificazione dei trasporti, aumento dell’automazione. L’industria automobilistica deve effettuare ingenti investimenti in nuove tecnologie di propulsione, batterie, servizi post-vendita, nuovi approcci di gestione della flotta, AI, chip di elaborazione, LiDAR (rilevamento della luce e portata) e altri sensori avanzati, connettività, cloud, edge computing, e molto altro ancora.

Un decennio fa, pochi avrebbero previsto l’impatto che un nuovo concorrente avrebbe potuto avere su un settore percepito come così complesso da essere immune da una rapida interruzione. Pochi avrebbero predetto quanto rapidamente l’opinione pubblica avrebbe voltato le spalle ai motori a combustione interna e al diesel in particolare. La velocità del cambiamento ha colto di sorpresa l’industria. Tutto ciò ci porta a parlare di FCA e PSA. Questi sono essenzialmente due dinosauri del settore che secondo gli analisi potrebbero estinguersi. Nella scorecard tematica di GlobalData per il settore automobilistico, FCA è al 53° posto e PSA al 54° posto su 55 società (immagine sotto). Le due aziende ottengono il punteggio peggiore dove conta di più: elettrificazione, guida autonoma e qualità del servizio.

Classifica aziende

La classifica delle aziende

 

Quindi basta ragionare su questo. Il motore principale della fusione è la gamma proposta sul mercato (cioè quanti modelli sono disponibili) e quest’ultima verrà raggiunta promuovendo investimenti attraverso l‘integrazione della catena di fornitura. La complessità delle catene di approvvigionamento risucchierà le migliori risorse delle aziende per gli anni a venire. Ma entrambe queste società devono combattere con il progresso tecnologico e il futuro dei sistemi di trasporto. Il tempo, perciò, è una risorsa su cui non è possibile fare affidamento: il mercato cambia di anno in anno. Le prime leggi sui divieti di vendita di motori diesel entrerà in vigore nel 2025 e saranno sempre più restrittive fino all’anno 2040. Questo significa favorire ancora di più il processo di elettrificazione delle proprie auto, cosa che al momento risulta essere uno dei tre punti deboli (sempre guardando la classifica sopra) di entrambe le società. A questo punto la domanda è: conviene investire nella gamma oppure bisogna investire tempo e denaro nei tre punti che al momento risultano carenti?

Notizie Correlate
Mercato

Dodge sta sviluppando un SUV basato sull'Alfa Stelvio

Mercato

FCA: il presidente della UAW si dimette

Mercato

FCA nomina China Automotive Systems come miglior fornitore

Mercato

Ottobre 2019: Fiat 500 guida il mercato in Estonia