Mercato

FCA: l’addio ai diesel è stato rinviato

FCA

Lo scorso anno aveva fatto molto discutere la decisione di Fiat Chrysler Automobiles di non produrre più auto diesel dopo il 2022. Questo addio al gasolio però adesso è stato ritrattato dal numero uno di FCA Mike Manley. L’amministratore delegato della società italo americana dal Salone dell’auto di Ginevra parlando con la stampa americana ha ammesso un ripensamento sul diesel. Questo non uscirà più di scena nel 2022 ma il suo addio sarà più graduale. Verranno ancora prodotte infatti le auto diesel del gruppo le cui richieste continueranno ad essere elevate.

Secondo Mike Manley un’uscita di scena improvvisa del diesel potrebbe costare caro alla sua società che potrebbe perdere all’improvviso molte immatricolazioni. Questo in quanto in Europa le vendite di diesel, sebbene siano in calo da qualche anno, continuano ad essere ancora molto elevate. Questo ovviamente non toglie che l’elettrificazione della gamma di FCA continuerà. Già nel 2020 assisteremo all’arrivo di numerosi modelli ibridi ed elettrici come Fiat 500 EV Maserati Alfieri e le versioni ibride di Compass e Renegade. Questo senza dimenticare che nel 2021 arriveranno anche le versioni ibride di Alfa Romeo Stelvio e Giulia e il nuovo suv compatto di Maserati.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler prevede di creare 6.500 nuovi posti di lavoro in Michigan

Notizie Correlate
Mercato

FCA: registrato ai brevetti la sigla My Freedom

FiatMercato

Foxconn e Fiat annunciano una partnership per creare auto elettriche

Mercato

FCA: successo in Polonia nel 2019 con vendite record

Mercato

La fusione FCA - PSA sta finalmente avvenendo!