Carlos Tavares in visita agli stabilimenti italiani di Stellantis

L’amministratore delegato di Stellantis Carlos Tavares sta visitando gli stabilimenti italiani del gruppo
Carlos Tavares
Carlos Tavares

L’amministratore delegato di Stellantis Carlos Tavares sta visitando gli stabilimenti italiani del gruppo, iniziando bene i rapporti con i sindacati locali mentre la neonata casa automobilistica cerca oltre 5 miliardi di euro (6,1 miliardi di dollari) all’anno di risparmi. La quarta casa automobilistica più grande del mondo è stata ufficialmente creata sabato dalla fusione di Fiat Chrysler (FCA) e Peugeot-maker PSA, con l’ex capo di PSA Tavares che è diventato CEO del gruppo.

FCA e PSA si sono impegnate a ottenere i risparmi senza chiudere alcun impianto e anche Tavares all’inizio di questa settimana si è impegnata a non tagliare posti di lavoro. Con un gesto accolto dai sindacati italiani, l’amministratore delegato è in visita in alcuni dei principali siti produttivi del gruppo nel Paese: mercoledì Mirafiori di Torino, giovedì Melfi al sud e venerdì al centro Cassino.

Marco Lomio del sindacato UILM della regione Basilicata, dove si trova Melfi, ha detto che Tavares si è preso del tempo per ascoltare e rispondere a tutte le domande. “Non era mai successo che un CEO si fosse seduto per rispondere alle domande dei rappresentanti di livello così basso”, ha detto.

Il CEO di FCA “Mike Manley non ci aveva mai fatto visita allo stabilimento. Tavares sembra essere più in linea con lo stile dell’ex CEO Sergio Marchionne“, ha aggiunto Lomio. All’inizio della settimana, Tavares ha tenuto un incontro virtuale con i capi dei sindacati nazionali dei metalmeccanici italiani. L’incontro è stato programmato poco dopo che era stato richiesto ed è stato visto come un “atto di rispetto” da Francesca Re David, che guida il sindacato metalmeccanico di sinistra FIOM.

“È importante che abbia incontrato tutti i sindacati e che abbia sottolineato la necessità di investire nell’intelletto, nella creatività e nelle competenze dei lavoratori italiani”, ha detto. Italia e Francia sono i due principali poli produttivi di Stellantis in Europa, ma i sindacati italiani temono che dopo la fusione il centro di gravità del gruppo possa spostarsi verso Parigi.

Ti potrebbe interessare: Tavares afferma che Fiat Chrysler deve rivedere la strategia cinese

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
1
Share