Ancora cassa integrazione a Mirafiori nonostante gli straordinari

Stellantis chiede ai lavoratori gli straordinari ma ricorre anche alla cassa integrazione
stellantis-mirafiori

Ancora cassa integrazione per i lavoratori italiani di Stellantis. Questa volta tocca agi enti centrali di Mirafiori. L’azienda ha annunciato il ricorso alla cassa integrazione per la divisione torinese con cinque giorni di stop distribuiti nel corso del mese di aprile. La notizia è stata accolta con grande perplessità da parte dei sindacati.

Come confermato da fonti sindacali, infatti, gli stessi responsabili di Mirafiori hanno confermato che c’è un ricorso fisiologico allo straordinario per via delle numerose attività da portare avanti. Nonostante il ricorso agli straordinari, per gli enti centrali è prevista ancora cassa integrazione nel corso del mese di aprile.

A sottolineare il contro senso del provvedimento è Edi Lazzi, segretario generale della Fiom CGIL. Secondo quanto riferito dal rappresentate dei lavoratori, la Fiom ha richiesto di ritirare la procedura di cassa integrazione in quanto le attività delle Strutture Centrali di Mirafiori sarebbero appieno regime.

Stando a quanto riferisce Lazzi, infatti, entro la fine dell’anno sono previsti almeno sei avvii produttivi di restyling di modelli esistenti e di adozione di motorizzazioni ibride sui medesimi. Da notare che sono in programma anche diversi incontri con la divisione di Stellantis derivata da PSA per avviare i futuri progetti comuni.

In merito alla situazione degli enti centrali, Lazzi dichiara: “come si concilia questo con la cassa integrazione? Cosa succede ai consulenti o agli studi esterni con cui deve essere interrotto il rapporto di collaborazione durante la CIGO Giovanni Mannori, responsabile Enti Centrali per Fiom, aggiunge: “ La cassa integrazione Covid non dovrebbe essere usata, come sembra questa volta, per risparmiare sui costi del personale nell’ansia di assecondare i dettami del nuovo management“.

Cassa integrazione per oltre 10 mila lavoratori torinesi di Stellantis ad aprile

Ricordiamo che per tutto il mese di aprile sono previsti diversi ricorsi agli ammortizzatori sociali per il polo torinese. Complessivamente, sono oltre 10 mila i lavoratori coinvolti con tutte o quasi le divisioni del polo industriale che si fermeranno con la cassa integrazione nel corso delle prossime settimane.

Il mese di aprile, inoltre, sarà fondamentale per valutare le scelte di Stellantis in merito ai siti produttivi italaini. Il prossimo 15 aprile, infatti, si svolgerà un importante incontro tra la dirigenza del gruppo e i sindacati italiani. In questo incontro verranno discusse svariate questi, a partire dal costante ricorso agli ammortizzatori sociali e alla recente politica di taglio dei costi anticipata dallo stesso CEO Tavares.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
11
Share