Alfa Romeo Racing ORLEN ha più che raddoppiato il numero di parti stampate in 3D

Il team Alfa Romeo Racing ORLEN di Formula 1 ha più che raddoppiato il numero di parti stampate in 3D montate sulla sua vettura
Alfa Romeo Racing Orlen
Alfa Romeo Racing Orlen

Il team Alfa Romeo Racing ORLEN di Formula 1 ha più che raddoppiato il numero di parti stampate in 3D montate sulla sua vettura mentre cerca di migliorare le prestazioni in vista dell’imminente Campionato del Mondo 2021.

Utilizzando la stampante 3D MetalFAB1 di Additive Industries , il team è stato in grado di creare rapidamente componenti leggeri, che costano circa il 90% in meno rispetto a quelli prodotti tramite lavorazione convenzionale. Dato che quest’anno segna il primo anno per lo sport con un nuovo limite di $ 145 milioni, ogni centesimo potrebbe contare e i nuovi guadagni di efficienza di Alfa potrebbero persino rivelarsi vitali nei suoi sforzi per entrare nella battaglia di metà classifica di questa stagione.

Secondo il direttore tecnico dell’Alfa Romeo, Jan Monchaux, la produzione interna è diventata molto importante per i team di F1, come alternativa più economica all’ordinazione di parti da fornitori esterni. “Avere i sistemi MetalFAB1 in-house e non esternalizzarli, ci aiuta a raggiungere un elemento importante del limite di costi”, ha affermato Monchaux.

Alfa Romeo ha una storia nell’integrazione di parti stampate in 3D nel suo processo di produzione. In termini di vetture stradali, la società madre di Alfa, Fiat Chrysler Automobiles, ha adottato l’AM in vari progetti negli ultimi sei anni, di recente collaborando con Fraunhofer IAPT per fabbricare una parte della sospensione per auto sportive.

Quando si parla di F1, però, l’Alfa Romeo fa parte del Gruppo Sauber, un gruppo da corsa affermato che è stato sulla griglia della F1 dal 1993. Tuttavia, nonostante Sauber abbia un pedigree di tutto rispetto, la squadra non è mai finita sopra l’ottava posizione in classifica durante l’era ibrida (2013-2020), e il team ha collaborato con Alfa dal 2019, nel tentativo di cambiare le sue fortune.

L’auto della scorsa stagione, “la C39”, presentava un totale di 143 parti stampate in 3D, ma il team ha davvero intensificato la sua adozione di parti stampate con la nuova tecnologia con la “C41” di quest’anno, che ora include un totale di 304 parti stampate in 3D. Di questi componenti, la maggior parte sono realizzati di AlSi10Mg (40%) e Scalmalloy (36%), mentre Ti64Gd23 (22%) e acciaio inossidabile (2%) sono presenti anche nei diversi elementi dell’auto.

Sebbene le parti stampate in 3D montate sulla monoposto di questa stagione siano leggermente più pesanti di quelle dell’anno scorso (14860 g contro 13140 g), il team afferma che l’utilizzo di MetalFAB1 ha ridotto il loro costo di circa il 90%. Di conseguenza, rispetto a team come Mercedes AMG Petronas , che devono tagliare la loro spesa da oltre $ 400 milioni per soddisfare il limite di costi della F1, Alfa sarà in grado di apportare modifiche più leggere, come il passaggio alla stampa 3D in determinate aree.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share