Alfa Romeo: immatricolazioni dimezzate a febbraio in Italia

Nuovo crollo di vendite per Alfa Romeo
alfa romeo vendite

Continua il momento difficile di Alfa Romeo. I dati di vendita di febbraio 2021 in Italia, infatti, confermano come il brand stia attraversando una forte crisi che richiederà molti mesi per essere superata grazie all’arrivo dei nuovi modelli che andranno, finalmente, ad espandere la gamma.

Ad oggi, infatti, le sole Giulia e Stelvio non sono sufficienti a garantire 1.000 unità vendute al mese in Italia. La casa italiana, infatti, per il secondo mese consecutivo è sotto a quota 1.000 unità vendute al mese nel nostro Paese, un risultato impensabile fino a poco tempo fa.

Ecco come stanno andando le vendite di Alfa Romeo nel nostro Paese:

Vendite più che dimezzate per Alfa Romeo a febbraio

Il mese di febbraio si chiude con un totale di 865 unità vendute per Alfa Romeo in Italia. Il marchio, per effetto di questi numeri, fa segnare un calo percentuale del -54.57% nel confronto con i dati raccolti nel febbraio dello scorso anno, prima del lockdown, quando le vendite sfiorarono quota 2 mila unità.

Da segnalare che lo Stelvio ha raggiunto quota 490 unità vendute a febbraio facendo registrare un calo del -22% rispetto allo scorso anno. Per Alfa Romeo pesa la fine della produzione della Giulietta, uscita dalle linee produttive di Cassino lo scorso mese di dicembre. Le restanti 375 unità corrispondono alle vendite complessive della Giulia e delle poche unità rimaste della Giulietta.

Dopo i primi due mesi dell’anno, Alfa Romeo ha venduto 1801 unità in Italia. Il risultato si traduce in un calo percentuale del -51% delle vendite con una quota di mercato complessiva pari allo 0.65%. Il dato di Alfa Romeo è nettamente peggiore rispetto a quello del resto del mercato italiano, in calo del -13% rispetto al 2020.

Nel corso dei prossimi giorni, con l’arrivo dei primi dati ufficiali, scopriremo se le vendite di Alfa Romeo hanno fatto registrare un crollo anche nel resto d’Europa.

vendite stellantis italia

Il rilancio è rimandato al 2022

Il piano di rilancio di Alfa Romeo è rimandato al 2022. I nuovi modelli previsti dal piano industriale della casa italiana, infatti, non arriveranno prima della fine dell’anno in corso, avendo un impatto limitato sulle vendite inizialmente., Il rilancio vero è fissato per l’anno prossimo.

Ricordiamo che l’attuale piano industriale di Alfa Romeo prevede un restyling di metà carriera (con annesse varianti ibride) per Giulia e Stelvio e il lancio dell’attesissimo Alfa Romeo Tonale, modello che diventerà il più venduto della gamma della casa italiana.

Il Tonale farà il suo debutto ufficiale non prima del mese di settembre con le prime consegne programmata per le ultime settimane del 2021 o addirittura per il 2022. Maggiori dettagli sul nuovo modello arriveranno nelle prossime settimane. Sul finire del 2022 arriverà invece il B-SUV che sarà prodotto in Polonia su base CMP.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

AlfaVirtualClub.it è stato selezionato da Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie premi sulla stellina in alto sull'app di Google NewsCI TROVI QUI

Articoli Suggeriti

Total
0
Share