Alfa Romeo 8C 2900 del 1939 venduta all'asta per 16.2 milioni di euro
Alfa Romeo 8C 2900 del 1939 venduta all'asta per 16.2 milioni di euro

Che l’ Alfa Romeo rappresenti un pezzo della storia dell’ automobilismo italiano è innegabile. Che poi le auto d’ epoca del marchio del biscione abbiano acquisito valori inestimabili, è ancora più affascinante. L’ ultima notizia riguarda un’ asta tenuta da Artcurial Motorcars che ha visto come protagonista una Alfa Romeo 8C 2900 B Touring Berlinetta battuta all’asta per poco più di 16,7 milioni di euro. Con questa vendita, la 8C è diventata la terza auto più costosa al mondo. 

Il padre del proprietario aveva comprato quest’auto 43 anni fa ad un prezzo il cui equivalente alla moneta di oggi sarebbe di appena 10 mila euro. Ora l’acquirente è un americano, segno che anche l’Oltreoceano apprezza il prestigio dell’ Alfa Romeo.

Le altre Alfa Romeo vendute all’asta per cifre incredibili

Un altro appassionato americano ha acquistato una Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport Roadster Corsica risalente al 1930 per un prezzo di poco inferiore al milione di euro. Altre auto che hanno catturato l’interesse sono state le Bugatti, con una Tipo 57 del 1937 e una Atlantic del 1936 che sono state vendute rispettivamente a 500.600 euro e 852.900 euro.

Anche le auto degli anni Ottanta e Novanta hanno catturato lo sguardo di appassionati. Non a caso, infatti, una Lancia Delta Integrale del 1993 ha raggiunto un picco di 73.904 euro contro una stima di 55 mila euro, mentre una Citroën BX 4TC da competizione è arrivata a quasi 60 mila euro. Non parliamo dunque di auto particolarmente costose rispetto alle classiche d’epoca citate qualche paragrafo fa, ma comunque si tratta di icone dell’automobilismo europeo.

Queste aste, che si sono svolte dall’8 al 10 febbraio (hanno totalizzato 42 milioni di euro, in  crescita del 31% rispetto 2018), non sono state dominate dal duo Ferrari-Porsche, che ha battuto record per diversi anni. Una Serenissima Spyder del 1966, marchio creato dal Conte Volpi negli anni Sessanta, è stata venduta per 4,2 milioni di euro, quasi tre volte l’importo stimato.