Rotto il cambio del Busso !!!

Parliamo assieme della nostra Coupé

Moderatore: Moderatori

Messaggioda falconero79 » 14/11/2017, 9:44

non sono 20 pagine di battibecchi, ma 20 pagine di spiegazione di come funziona un differenziale!

E sul perchè montare un Q2 senza adattare il resto della macchina può portare ad effetti sconosciuti e deleteri. Comunque vai tranquillo, monta il Q2 e vedrai che va abbomba!! :spin) :spin) :spin)
Alfa GT - 3.2 V6 24v 2007 - Nero Kyalami...Sconsigliata ai deboli di cuore... Omologata R.I.A.R.
Alfa 75 - 1.6 carburatori 1986 - Bianco Argento ASI, Omologata R.I.A.R.
Alfa Giulietta 940 - 1.6 jtdm 2010 - Rosso Alfa ...il muletto di casa...
Piaggio Vespa - LX150 touring 2010 - Terra di Toscana
Alfa Romeo 2.0 V6 TB - arrivato
Avatar utente
falconero79
Direttivo
 
Messaggi: 16924
Iscritto il: 06/10/2004, 18:49
Località: ITALIA
Socio N.: 14
Status: Vice

Messaggioda NandoAlfa » 14/11/2017, 11:59

Ho letto la prima pagina e già litigavano... e non ho capito il senso di tutto il topic... se qualcuno è ingegnere o sa spiegarne il funzionamento, come ho già detto, bastava scrivere un post all'inizio e solo poi eventualmente dare il via alle discussioni, invece mi pare che abbiano fatto il contrario.
Comunque, con 1000 euro mi prendo una Lancia Y piuttosto (ci sto pensando seriamente), da usare più spesso, soprattutto per casa-lavoro.

A proposito di frizione che mi avete consigliato, che ne dite di questa? Però sta marca non l'ho mai sentita...
http://www.ebay.it/itm/CG-Motorsport-Stage-2-Clutch-Kit-for-Alfa-Romeo-GT-3-2i-V6-24v/262522657924?hash=item3d1f91dc84:g:1PoAAOSwyKxXhmAk

ps: la 156 GTA non montava il Q2 di serie?
pps: leggendo una vecchia discussione ho letto che in diversi hanno montato il Q2 senza altre modifiche e si sono trovati bene... :scratch)
Avatar utente
NandoAlfa
Alfista Junior
 
Messaggi: 132
Iscritto il: 21/11/2014, 1:46
Socio N.: 0

Messaggioda Diabolik » 14/11/2017, 14:35

Nessuna gta ha mai avuto il q2, né di serie né opzionale. Neanche la gt 3.2.

In quella discussione vedi molto rumore da battibecco perché c'è in giro molta gente che, per il solo fatto di aver messo tante volte le mani dentro il cofano, presume di avere competenze paragonabili a quelle di un professionista del settore; aggiungi poi che il suddetto professionista non è uno che le manda a dire e la frittata è servita.
Se però hai la pazienza di leggere i post di spiegazione, potrai imparare cose che non si trovano da nessun'altra parte su internet. Dopodiché, nessuno ti impedisce di montare un q2, ma almeno lo fai a ragion veduta, conscio di quello che fai e non alla sperindio.
GT "bel canto", 18" a raggi, rosso met., pelle cuoio, xenon, sensori park, P0
L.A.A.A. socio n°24 - tracce di sangue nella circolazione alcolica !! CATTIVIK for president !!
anche: GT i-Drive Team Issue, in poche parole 100% GT nel sangue - socio L.A.C. n°1
la potenza logora... le gomme :asd)
Piola IngegnIering Fun Club membro n. 23 - Peso diviso Chilogrammi più zerocento eddddiviiisooooduuueeeeeeee!
Avatar utente
Diabolik
Moderatore
 
Messaggi: 10560
Iscritto il: 25/01/2005, 19:29
Località: Monza
Socio N.: 334
Status: bastardo dentro

Re: Rotto il cambio del Busso !!!

Messaggioda dicdic » 14/11/2017, 17:18

Vorrei sottolineare però alcune piccole cose la 147 q2 monta alcuni componenti dedicati diversi dalla 147 normale , ok siamo d'accordo.
Però andiamo ad analizzare cosa monta di diverso:
- Ammortizzatori che sono uguali per le versioni Ti , BL e GTA
- barra di torsione posteriore della GTA
Unica cosa che cambiano sono le molle che per forza di cose (peso maggiore) hanno un diverso precarico.
Non mi sembra ci sia altro tralasciando l'elettronica (ASR ) che nessuno , nemmeno AlfistaVero , ha detto con precisione che sia diversa.

Ovviamente il comportamento al limite è un'incognita.

Inviato dal mio Redmi Note 3 utilizzando Tapatalk
147 serie 0 1.9 JTD 8V 116 CV "Distinctive sempre più Q2" Azzurro Gabbiano , molle assetto sportivo originale (Q2) e ammortizzatori Bilstein B6, cerchi OZ SuperLeggera da 16" Michelin P.S.3, spoiler GTA, montati After Market e da me: VDC 5.7m, Cruise Control, Clima Automatico monozona con riscaldatore addizionale, bracciolo Originale, Interni Full leather TI , tunnel GT, sensori di parcheggio, interior Black , alzavetri elettrici posteriori, impianto Bose, pinze freno verniciate, Intercooler 156 , Q2 Inside .
Avatar utente
dicdic
Alfista TOP
 
Messaggi: 4161
Iscritto il: 20/10/2004, 0:59
Località: Pescara
Socio N.: 0

Messaggioda MAD147 » 14/11/2017, 17:26

dicdic ha scritto:Vorrei sottolineare però alcune piccole cose la 147 q2 monta alcuni componenti dedicati diversi dalla 147 normale , ok siamo d'accordo.
Però andiamo ad analizzare cosa monta di diverso:
- Ammortizzatori che sono uguali per le versioni Ti , BL e GTA
- barra di torsione posteriore della GTA
Unica cosa che cambiano sono le molle che per forza di cose (peso maggiore) hanno un diverso precarico.
Non mi sembra ci sia altro tralasciando l'elettronica (ASR ) che nessuno , nemmeno AlfistaVero , ha detto con precisione che sia diversa.

Ovviamente il comportamento al limite è un'incognita.

Inviato dal mio Redmi Note 3 utilizzando Tapatalk

Se ben ricordi c'erano anche i tasselli con un diverso grado di elasticità che concorrevano al comportamento dell'intera catena cinematica. Proprio nello spiegone sulle sospensioni si faceva riferimento alla cosiddetta elastocinematica, che si poneva in essere quando i tasselli (leggi boccole, tamponi et totus il cucuzzaro) venivano presi in considerazione ed inseriti nell'insieme. C'è sempre qualcosa in più.
...
Avatar utente
MAD147
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 33463
Iscritto il: 22/06/2005, 17:46
Socio N.: 313

Messaggioda MAD147 » 14/11/2017, 17:27

NandoAlfa ha scritto:Ho letto la prima pagina e già litigavano... e non ho capito il senso di tutto il topic... se qualcuno è ingegnere o sa spiegarne il funzionamento, come ho già detto, bastava scrivere un post all'inizio e solo poi eventualmente dare il via alle discussioni, invece mi pare che abbiano fatto il contrario.
Comunque, con 1000 euro mi prendo una Lancia Y piuttosto (ci sto pensando seriamente), da usare più spesso, soprattutto per casa-lavoro.

A proposito di frizione che mi avete consigliato, che ne dite di questa? Però sta marca non l'ho mai sentita...
http://www.ebay.it/itm/CG-Motorsport-Stage-2-Clutch-Kit-for-Alfa-Romeo-GT-3-2i-V6-24v/262522657924?hash=item3d1f91dc84:g:1PoAAOSwyKxXhmAk

ps: la 156 GTA non montava il Q2 di serie?
pps: leggendo una vecchia discussione ho letto che in diversi hanno montato il Q2 senza altre modifiche e si sono trovati bene... :scratch)

Mai sentito parlare della frizione in oggetto.
E quanto al discorso Q2, mi quoto da solo il post della pagina precedente.
Ultima modifica di MAD147 il 14/11/2017, 17:29, modificato 1 volta in totale.
...
Avatar utente
MAD147
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 33463
Iscritto il: 22/06/2005, 17:46
Socio N.: 313

Messaggioda MAD147 » 14/11/2017, 17:28

Altra cosa: potrei sbagliarmi ma te ti sei già convinto di mettere il torsen sulla tua auto e stai cercando conferme.
Secondo me sbagli e ti ho anche illustrato il perché. Poi fai come vuoi.
...
Avatar utente
MAD147
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 33463
Iscritto il: 22/06/2005, 17:46
Socio N.: 313

Messaggioda falconero79 » 14/11/2017, 18:06

NandoAlfa ha scritto:Ho letto la prima pagina e già litigavano... e non ho capito il senso di tutto il topic... se qualcuno è ingegnere o sa spiegarne il funzionamento, come ho già detto, bastava scrivere un post all'inizio e solo poi eventualmente dare il via alle discussioni, invece mi pare che abbiano fatto il contrario.
Comunque, con 1000 euro mi prendo una Lancia Y piuttosto (ci sto pensando seriamente), da usare più spesso, soprattutto per casa-lavoro.

A proposito di frizione che mi avete consigliato, che ne dite di questa? Però sta marca non l'ho mai sentita...
http://www.ebay.it/itm/CG-Motorsport-Stage-2-Clutch-Kit-for-Alfa-Romeo-GT-3-2i-V6-24v/262522657924?hash=item3d1f91dc84:g:1PoAAOSwyKxXhmAk

ps: la 156 GTA non montava il Q2 di serie?
pps: leggendo una vecchia discussione ho letto che in diversi hanno montato il Q2 senza altre modifiche e si sono trovati bene... :scratch)


semplicemente al tempo è stato fatto un topic cercando di far ragionare anche chi interveniva. Comunque qui è spiegato cosa comporta installare un differenziale "Q2" su un'auto non predisposta.. viewtopic.php?f=15&t=114227&start=375

Ma, senza leggerti tutta la discussione credo che ne capirai poco.

MAD147 ha scritto:Altra cosa: potrei sbagliarmi ma te ti sei già convinto di mettere il torsen sulla tua auto e stai cercando conferme.
Secondo me sbagli e ti ho anche illustrato il perché. Poi fai come vuoi.


concordo. Nando, ricorda anche il famoso
1) effetto placebo
2) c'ho speso dei soldi, per forza va meglio
Alfa GT - 3.2 V6 24v 2007 - Nero Kyalami...Sconsigliata ai deboli di cuore... Omologata R.I.A.R.
Alfa 75 - 1.6 carburatori 1986 - Bianco Argento ASI, Omologata R.I.A.R.
Alfa Giulietta 940 - 1.6 jtdm 2010 - Rosso Alfa ...il muletto di casa...
Piaggio Vespa - LX150 touring 2010 - Terra di Toscana
Alfa Romeo 2.0 V6 TB - arrivato
Avatar utente
falconero79
Direttivo
 
Messaggi: 16924
Iscritto il: 06/10/2004, 18:49
Località: ITALIA
Socio N.: 14
Status: Vice

Re: Rotto il cambio del Busso !!!

Messaggioda dicdic » 15/11/2017, 14:16

MAD147 ha scritto:
dicdic ha scritto:Vorrei sottolineare però alcune piccole cose la 147 q2 monta alcuni componenti dedicati diversi dalla 147 normale , ok siamo d'accordo.
Però andiamo ad analizzare cosa monta di diverso:
- Ammortizzatori che sono uguali per le versioni Ti , BL e GTA
- barra di torsione posteriore della GTA
Unica cosa che cambiano sono le molle che per forza di cose (peso maggiore) hanno un diverso precarico.
Non mi sembra ci sia altro tralasciando l'elettronica (ASR ) che nessuno , nemmeno AlfistaVero , ha detto con precisione che sia diversa.

Ovviamente il comportamento al limite è un'incognita.

Inviato dal mio Redmi Note 3 utilizzando Tapatalk

Se ben ricordi c'erano anche i tasselli con un diverso grado di elasticità che concorrevano al comportamento dell'intera catena cinematica. Proprio nello spiegone sulle sospensioni si faceva riferimento alla cosiddetta elastocinematica, che si poneva in essere quando i tasselli (leggi boccole, tamponi et totus il cucuzzaro) venivano presi in considerazione ed inseriti nell'insieme. C'è sempre qualcosa in più.
Bravo , me ne ero dimenticato, anche i tasselli posteriori sono gli stessi per vetture con assetto sportivo BL Q2 Ti e GTA

Inviato dal mio Redmi Note 3 utilizzando Tapatalk
147 serie 0 1.9 JTD 8V 116 CV "Distinctive sempre più Q2" Azzurro Gabbiano , molle assetto sportivo originale (Q2) e ammortizzatori Bilstein B6, cerchi OZ SuperLeggera da 16" Michelin P.S.3, spoiler GTA, montati After Market e da me: VDC 5.7m, Cruise Control, Clima Automatico monozona con riscaldatore addizionale, bracciolo Originale, Interni Full leather TI , tunnel GT, sensori di parcheggio, interior Black , alzavetri elettrici posteriori, impianto Bose, pinze freno verniciate, Intercooler 156 , Q2 Inside .
Avatar utente
dicdic
Alfista TOP
 
Messaggi: 4161
Iscritto il: 20/10/2004, 0:59
Località: Pescara
Socio N.: 0

Messaggioda NandoAlfa » 15/11/2017, 19:47

MAD147 ha scritto:Altra cosa: potrei sbagliarmi ma te ti sei già convinto di mettere il torsen sulla tua auto e stai cercando conferme.
Secondo me sbagli e ti ho anche illustrato il perché. Poi fai come vuoi.

No, io cerco semplicemente delle opinioni obiettive e mi pare che anche qualcuno "contro" il Q2 non lo sia del tutto...
Infatti...
dicdic ha scritto:Vorrei sottolineare però alcune piccole cose la 147 q2 monta alcuni componenti dedicati diversi dalla 147 normale , ok siamo d'accordo.
Però andiamo ad analizzare cosa monta di diverso:
- Ammortizzatori che sono uguali per le versioni Ti , BL e GTA
- barra di torsione posteriore della GTA
Unica cosa che cambiano sono le molle che per forza di cose (peso maggiore) hanno un diverso precarico.
Non mi sembra ci sia altro tralasciando l'elettronica (ASR ) che nessuno , nemmeno AlfistaVero , ha detto con precisione che sia diversa.

Ovviamente il comportamento al limite è un'incognita.


Ma io mi chiedo... vista la fragilità di questi componenti di serie e visto il fatto che è quasi impossibile trovare ricambi oggigiorno, tutte le Alfa che montano il "Busso" sono destinate presto a scomparire? E' davvero assurdo...
Avatar utente
NandoAlfa
Alfista Junior
 
Messaggi: 132
Iscritto il: 21/11/2014, 1:46
Socio N.: 0

Messaggioda MAD147 » 15/11/2017, 20:59

Parlo per me.
Il differenziale originale cede per fatica. Il torsen delle Q2 non è più robusto, quindi non risolvi nulla e ti ritrovi al punto di partenza, con gli stessi problemi che insorgeranno grossomodo allo stesso chilometraggio. E yugs te l'aveva scritto chiaro e tondo.
Con in più la modifica alla guidabilità dell'auto, che per come l'han deliberata in alfiat è il compromesso migliore raggiungibile e adatto "all'uomo della strada". Compromesso eh. Compromesso. Non il risultato migliore, ma il compromesso migliore per non mettere sul mercato un'auto difficile da guidare e poco sicura.
Se proprio aborri l'idea di rimettere in sesto l'auto usando i ricambi originali e destinati al modello V6 a benzina, a questo punto spesa per spesa prendi un bacci che è qualitativamente qualche spanna sopra. Con i relativi costi del caso. Se la spesa è eccessiva per te probabilmente hai fatto il passo più lungo della gamba e non ti puoi realmente permettere di mantenere la 147 V6 a benzina.
Lo dico da possessore di V6 diesel, mercedes, consapevole dei costi di ripristino e mantenimento della mia auto. Che non sono irrisori e con ogni probabilità ben più alti della tua (dico solo due guarnizioni originali per due manicotti che si innestano sull'unica turbina posizionata in mezzo alla V. DUE guarnizioni di gomma, pagate 64 euro. Diconsi Centoventisettemila lire... ).
Poi fai te. Non voglio offenderti né essere scortese, ma del politicamente corretto me ne batto graziosamente (leggi in modo aggraziato) la minchia e le cose sono abituato a dirle in faccia e per come le vedo.
Piss and love
...
Avatar utente
MAD147
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 33463
Iscritto il: 22/06/2005, 17:46
Socio N.: 313

Messaggioda boxer17 » 15/11/2017, 21:58

NandoAlfa ha scritto:
MAD147 ha scritto:Altra cosa: potrei sbagliarmi ma te ti sei già convinto di mettere il torsen sulla tua auto e stai cercando conferme.
Secondo me sbagli e ti ho anche illustrato il perché. Poi fai come vuoi.

No, io cerco semplicemente delle opinioni obiettive e mi pare che anche qualcuno "contro" il Q2 non lo sia del tutto...
Infatti...
dicdic ha scritto:Vorrei sottolineare però alcune piccole cose la 147 q2 monta alcuni componenti dedicati diversi dalla 147 normale , ok siamo d'accordo.
Però andiamo ad analizzare cosa monta di diverso:
- Ammortizzatori che sono uguali per le versioni Ti , BL e GTA
- barra di torsione posteriore della GTA
Unica cosa che cambiano sono le molle che per forza di cose (peso maggiore) hanno un diverso precarico.
Non mi sembra ci sia altro tralasciando l'elettronica (ASR ) che nessuno , nemmeno AlfistaVero , ha detto con precisione che sia diversa.

Ovviamente il comportamento al limite è un'incognita.



Pag. 15 - Alfistavero

Cominciamo con la dinamica longitudinale, in particolare con la frenatura.
Pensiamo a 2 auto UGUALI, però una con differenziale aperto normale; l’altra con un differenziale autobloccante (anzi, con un differenziale MOLTO autobloccante: praticamente bloccato).

Supponiamo di frenare su un fondo ad aderenza differenziata e di avere l’ABS su entrambe le macchine.

Allora, per capire rapidamente come funziona l’ABS occorre rifarsi al concetto di “scorrimento percentuale” che abbiamo visto nella discussione sulle sospensioni quando parlavamo del pneumatico. Vi conviene andarvela a rivedere.

Io darei per scontato che sappiate cosa sia lo “scorrimento percentuale” del pneumatico (se fate fatica a “intuirlo”, potete pensarlo come una “sgommata”, sia in trazione che in frenata, quando strisciano le ruote…)

Allora, gli obiettivi del controllo ABS sono quelli di evitare valori di scorrimento percentuale tanto alti da precludere il raggiungimento della massima prestazione di frenatura compatibile con la possibilità di controllare la direzione del veicolo.

Cioè, in altre parole e in ultima analisi, l’obiettivo dell’ABS non è quello di minimizzare gli spazi di arresto, ma di consentirmi di controllare la macchina compatibilmente con la massima decelerazione possibile consentita dal fondo stradale. Vi posso garantire che, con un po’ di allenamento ed esperienza, è possibile ottenere prestazioni migliori, in termini di spazi di arresto, SENZA ABS anziché CON ABS.

In ogni caso, l’obiettivo del controllo direzionale dell’auto deve essere raggiunto per qualunque condizione di aderenza, di pendenza della strada, di carico del veicolo. Nel contempo il controllo, l’ABS, deve minimizzare le perturbazioni provenienti da brusche variazione di aderenza (pozze d’acqua, tombini, buche), da vibrazioni su ruote e sensori, imperfezioni di costruzione e montaggio dei vari organi. Poi, non deve essere influenzato dalle variazioni delle caratteristiche inerziali della driveline (l'inerzia delle ruote motrici varia, infatti, in conseguenza del rapporto di marcia innestato e dello stato di innesto o disinnesto della frizione); deve infine ridurre i disturbi di coppia imbardante provocati dalla diversità del coefficiente di aderenza sulle ruote di uno stesso asse (mu-split) e le vibrazioni indotte dalla regolazione della coppia frenante.
Tanto per spiegare rapidamente il funzionamento di un sistema ABS, vi dico che la variabile d'ingresso del controllo è la velocità di ciascuna ruota, misurata da sensori magnetici tipo ruota fonica, mentre la variabile comandata è lo stato della derivata della pressione dell’olio freni sulla pinza. Infatti, i controlli ABS attualmente prodotti non sono in grado di impostare un valore puntuale di pressione, ma comandano l'aumento, il mantenimento o la discesa della pressione.

Il controllo si frappone tra la pompa dei freni e la pinza, regolando la pressione che dalla prima si porta alla seconda.

Il controllo calcola l’accelerazione della ruota, derivando la velocità proveniente dalle ruote foniche, con algoritmi in grado di dare buoni risultati, nonostante i disturbi ed il rumore contenuto nel segnale dei pick up magnetici

Ci siamo?

Bene, allora mi sembra chiaro che su una macchina dotata di differenziale aperto, il sistema sarà in grado di stimare la velocità angolare di ciascuna ruota in modo migliore e di agire “puntualmente” su ogni singola ruota modulando la pressione (non è un caso che sulla 155 DTM del 94, dotata di differenziali autobloccanti elettronici e di ABS, quando frenavi si “aprivano” i differenziali per consentire un migliore controllo della stima della velocità della singola ruota…). Mentre, quando si impiega un sistema ABS su una vettura dotata di diff autobloccante, l’interconnessione fra le ruote data dal momento di bloccaggio (Cb) del differenziale autobloccante (a prescindere dal valore che può assumere) è nociva in frenatura perchè falsa la stima dell’aderenza fatta dal sistema di controllo attraverso le velocità di rotazione della ruota. La cosa, mi sembra anche facile da “intuire”: provate a pensare ad una macchina senza differenziale (che equivale ad avere un differenziale bloccato al 100%): se freno una ruota, la coppia frenante se la beccherà pure l’altra ruota….provate a pensare ai kart: l’asse posteriore rigido (= bloccato al 100%) ha 1 SOLO freno a disco…

Quindi, mi sembra più che logico che le tarature di un sistema ABS destinato ad una vettura dotata di differenziale libero siano NOTEVOLMENTE (=ASSOLUTAMENTE, TOTALMENTE) differenti da quelle di un sistema ABS destinato ad una vettura (o alla stessa vettura) dotata però di differenziale autobloccante!!! :nod) :nod)

(alè, ce l’ho fatta senza formule!)

E qui, veniamo alla prima delle super risate che mi faccio quando qualcheduno decide di montare il differenziale autobloccante sulla propria auto, nata con differenziale libero (nello specifico, la GTA): per motivi di sicurezza (ocio, ho scritto sicurezza!!! Perché è di sicurezza che si sta parlando), occorre rifare completamente la taratura dell’ABS che, altrimenti, lavorerà in maniera NON corretta (con ovvie conseguenze per la sicurezza, intesa come controllabilità…): ora, siccome il qualcheduno in questione non guiderà sempre la propria auto con l'attenzione propria di un pilota, come se stesse facendo una prova speciale; e che, soprattutto, generalmente NON è un pilota (anche perché altrimenti certe cose non le farebbe proprio); e che l’ABS è un contenuto di sicurezza (cioè, scopri che è utile quando ne hai bisogno; e NON sai quando ne avrai bisogno: generalmente, ne hai bisogno soprattutto quando sei poco attento…); considerato tutto ciò, io dico (al qualcheduno in questione): AUGURI!!!! :clap) :clap) :clap) :clap) :clap) :clap)


p.s. mi sembra chiaro altresì che anche il Traction Control e l’ESP (o, come si dice in Alfa, il VDC), essendo delle “derivazioni” dell’ABS (usano lo stesso HW e le stesse “logiche” per stimare la velocità angolare delle singole ruote…), debbano anch’essi venire modificati. Quindi, auguri al qualcheduno anche per questi sistemi (soprattutto il VDC). :clap) :clap) :clap) :clap) :clap) :clap) :clap)


Ok ce l’ho fatta senza nemmeno una formula… solo con la logica.

:D
147 2.0 Ts - Rosso Alfa - " La Sfregiata "
Io non ho mai considerato le Alfa come le altre automobili, ripeto che sono totalmente irrazionale come ogni Alfista, perchè la passione non si può discutere. (Carlitos)
Avatar utente
boxer17
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 18450
Iscritto il: 11/01/2010, 23:11
Località: Provincia di Como
Socio N.: 1149
Status: Rebelot

Messaggioda MAD147 » 15/11/2017, 23:37

Box, te hai più pazienza del sottoscritto. :worship)
...
Avatar utente
MAD147
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 33463
Iscritto il: 22/06/2005, 17:46
Socio N.: 313

Messaggioda falconero79 » 16/11/2017, 10:42

che è il passaggio che ho messo io nel link dove l'amico non ha neanche avuto la voglia di aprire.

NandoAlfa ha scritto:
MAD147 ha scritto:Altra cosa: potrei sbagliarmi ma te ti sei già convinto di mettere il torsen sulla tua auto e stai cercando conferme.
Secondo me sbagli e ti ho anche illustrato il perché. Poi fai come vuoi.

No, io cerco semplicemente delle opinioni obiettive e mi pare che anche qualcuno "contro" il Q2 non lo sia del tutto...
Infatti...

parlo per me, non sono contro il Q2, mi sarebbe piaciuto averlo montato quando ho cambiato il differenziale, ma ho valutato la cosa con maggiori conseguenze negative che positive. Parlo per me. Poi c'è chi si trova meglio. A parole. Poi, non essendo piloti professionisti, voglio vedere come fanno ad accorgersi della differenza.

NandoAlfa ha scritto:
dicdic ha scritto:Vorrei sottolineare però alcune piccole cose la 147 q2 monta alcuni componenti dedicati diversi dalla 147 normale , ok siamo d'accordo.
Però andiamo ad analizzare cosa monta di diverso:
- Ammortizzatori che sono uguali per le versioni Ti , BL e GTA
- barra di torsione posteriore della GTA
Unica cosa che cambiano sono le molle che per forza di cose (peso maggiore) hanno un diverso precarico.
Non mi sembra ci sia altro tralasciando l'elettronica (ASR ) che nessuno , nemmeno AlfistaVero , ha detto con precisione che sia diversa.

Ovviamente il comportamento al limite è un'incognita.


Ma io mi chiedo... vista la fragilità di questi componenti di serie e visto il fatto che è quasi impossibile trovare ricambi oggigiorno, tutte le Alfa che montano il "Busso" sono destinate presto a scomparire? E' davvero assurdo...
[/quote]

Quoto tutti e due per praticità
L'elenco sopra si riferisce alle modifiche apportate alla variante Q2 rispetto ad una jtd senza Q2. Non sappiamo, noi, dove e come intervenire per fare una GTA Q2 senza avere problemi sconosciuti, a noi. Ricordo che le potenze sono "leggermente" diverse tra GTA e jtd.

Quanto alla reperibilità dei ricambi, beh.. si trovano ancora, specialmente non marchiati Alfa. Basta cercare, non su ebay.
Alfa GT - 3.2 V6 24v 2007 - Nero Kyalami...Sconsigliata ai deboli di cuore... Omologata R.I.A.R.
Alfa 75 - 1.6 carburatori 1986 - Bianco Argento ASI, Omologata R.I.A.R.
Alfa Giulietta 940 - 1.6 jtdm 2010 - Rosso Alfa ...il muletto di casa...
Piaggio Vespa - LX150 touring 2010 - Terra di Toscana
Alfa Romeo 2.0 V6 TB - arrivato
Avatar utente
falconero79
Direttivo
 
Messaggi: 16924
Iscritto il: 06/10/2004, 18:49
Località: ITALIA
Socio N.: 14
Status: Vice

Messaggioda yugs » 16/11/2017, 14:20

falconero79 ha scritto:L'elenco sopra si riferisce alle modifiche apportate alla variante Q2 rispetto ad una jtd senza Q2. Non sappiamo, noi, dove e come intervenire per fare una GTA Q2 senza avere problemi sconosciuti, a noi. Ricordo che le potenze sono "leggermente" diverse tra GTA e jtd.


riassumo anch'io in ulteriore modo riagganciandomi a Falco e Mad.

Se vuoi montare il Q2:
1) lo fai tenendo conto di tutte le varianti elencate (ma riferite al jtd)
2) se lo fai solo perchè "il differenziale normale si spacca e il Q2 no" allora no, piuttosto metti un differenziale tradizionale di altro produttore ma dimensionalmente alloggiabile nel cambio C530 della GTA. (Mad ha indicato un nome, non lo conosco). O te ne fai costruire uno da un fornitore dimensionato correttamente per i cavalli della GTA (ma per un pezzo solo se non vi è già roba preesistente diventa un po' costoso).

Detto ancora in altra maniera (così facciamo il quadro davvero completo ed esaustivo): per modificare opportunamente un componente deliberato in grande serie servono soldi (e competenze). Per adattare un componente simile ma dal funzionamento diverso servono soldi (un po' meno) e competenze (le medesime), per fare una lavoro alla buona spenderai poco ma la resa e durata saranno incognite potenzialmente negative. Infine ripristini tutto mantenendo l'originalità progettuale (mettendoti l'anima in pace perchè anche il pezzo sostituito un domani subirà la stessa sorte e dovrai rimetterci mani).
Alfa GT 1.9 mjet Progression.. Elegante come una berlina, scattante come un go-kart!

"Chi rimappa si fa i palazzi perché di gonzi che si fanno inculare non meno di 250 euro a botta ce ne sono una marea. Per giunta in nero. Fai te." (cit.)
Avatar utente
yugs
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 50930
Iscritto il: 27/12/2004, 12:49
Località: Torino
Socio N.: 0

Messaggioda boxer17 » 17/11/2017, 0:09

falconero79 ha scritto:che è il passaggio che ho messo io nel link dove l'amico non ha neanche avuto la voglia di aprire.


Per correttezza, anche se il filo del discorso non cambia, quel link rimanda a pagina 16, dove (però) viene ben spiegato il comportamento di una vettura con il differenziale autobloccante.

Quello che non quadra è il perché mentre la spiegazione e le impressioni di chi ha provato una Q2 collimino, le impressioni di chi ha montato il "Q2" sulla GTA ...non abbiano riscontro (Al netto della motricità, che ovviamente sarà maggiore).

allora

1- L’angolo di sterzo cinematico, quello che a suo tempo abbiamo chiamato “sottosterzo cinematico” (che poi è l’angolo di Ackermann), necessario a percorrere la curva a velocità nulla (DVOL0) aumenta con l’aumentare del fattore di bloccaggio del differenziale ed è massimo nel caso di differenziale bloccato. In pratica, il differenziale autobloccante (o totalmente bloccato) ha lo stesso effetto di un allungamento del passo della vettura e, quindi, richiede più angolo volante per percorrere la stessa curva. Questo perchè la distribuzione asimmetrica delle forze di trazione provoca una coppia di imbardata DI SOTTOSTERZO a velocità inferiori a quella di annullamento della velocità relativa; il pilota dovrà aumentare la deriva delle ruote anteriori, e quindi l’angolo di sterzo, per equilibrare tale coppia.
2- Tale coppia di imbardata si annulla nel punto di eguaglianza della velocità di rotazione delle ruote, e cambia successivamente di segno diventando coppia di sovrasterzo. Se guardate il grafico, la curva blu, ad un certo punto, ha un’inversione che anon è altro se non la descrizione, su grafico, della variazione di centraggio (da assetto sottosterzante ad assetto sovrasterzante) dell’auto. In pratica, fino ad un certo punto, avete che dovete agige sul volante per applicare una coppia (una forza sul volante) “a chiudere” per tenere la vettura sulla traiettoria; in quel punto, è il volante che –da solo- tende ad “avvitarsi” chiudendo la curva. Questo è, chiaramente, un comportamento poco piacevole. Dimenticavo: ci sono vetture dotate di differenziale autobloccante che hanno il comportamento descritto dalla curva blu; ma ci sono anche vetture, sempre con autobloccante, che possono avere il comportamento descritto dalla curva verde, dove la “chiusura” della curva è assolutamente repentina e violenta! Ciò dipende, anche e soprattutto, dal tipo di sospensioni adottate. Di più non dico. In ogni caso, entrambi i comportamenti sono brutti (uno è proprio pessimo!!)
3- Se stiamo considerando una trazione posteriore, la velocità limite, in corrispondenza della quale la deriva delle ruote posteriori diventa eccessiva e l’angolo di sterzo tende ad annullarsi, per cambiare successivamente di segno (sovrasterzo di potenza), si sposta verso valori più elevati per la riduzione della trazione sulla ruota scarica.


Chiaro che, nel caso di raggi di curvatura piccoli, la sostanza del fenomeno non cambia. Semplicemente, il punto di annullamento della velocità relativa si sposta ad accelerazioni più elevate, poiché la differenza di velocità alle ruote, provocata dalla differente curvatura, è predominante su quella provocata dallo scorrimento.

Se poi consideriamo una vettura con differenziale BLOCCATO del tutto (100% bloccaggio), la differenza di coppia sulle ruote è molto grande a causa degli scorrimenti imposti; ne risulta un elevatissimo appesantimento del volante a bassa velocità; da questo punto di vista, i differenziali a coefficiente di bloccaggio costante risultano meno penalizzanti.

Nel caso di trazione anteriore, inoltre, la coppia di imbardata risulta applicata al cinematismo dello sterzo, con un rilevante effetto di appesantimento del volante; in aggiunta la coppia agente sullo sterzo provoca degli angoli di sterzata aggiuntivi, per effetto dell’elasticità del cinematismo e delle sospensioni. Quindi le cose sono ancora peggiori che nella TP.

Ecco perchè l’impiego di differenziali autobloccanti e bloccabili sulle trazioni anteriori è alquanto limitato, se si esclude qualche esempio.

In caso di bassa aderenza le coppie di imbardata possono anche essere rilevati per l’influsso sulla stabilità. Tenete però presente che i trasferimenti di carico sono molto meno rilevanti, considerato il ridotto valore dell’accelerazione trasversale.

Insomma, il comportamento in curva di un veicolo con differenziale autobloccante sarà caratterizzato da un più marcato sottosterzo nella fase di inserimento in curva, seguito da più o meno brusche variazioni delle caratteristiche di guidabilità (anche se con maggiori margini nello sfruttamento dell’aderenza) Diciamo che si hanno miglioramenti di stabilità a scapito della guidabilità.

Questo vale per tutte le macchine, sia TP sia TA. Chiaramente, il peggioramento di guidabilità è tanto più evidente quanto più ridotto è il raggio di curvatura ed il livello di coppia richiesta (accelerazione in curva).


Ecco perché, per esempio, la Porsche 911 turbo NON ha un differenziale autobloccante, mentre la 911 GT2 (o GT3) ce l’ha: perché la Gt3 (o la GT2) hanno una caratterizzazione SPORTIVA. E qui arriviamo al punto: un’auto sportiva, a differenza di quanto si possa credere, NON è un’auto INSTABILE, ma anzi è una vettura che punta alla STABILITA’ (ci penserà poi il pilota a renderla instabile, quando vuole, se sarà capace). Al limite, è concesso un certo grado di instabilità su alcune particolari vetture: che so, su alcune vetturette da rally, che viaggiano a velocità (relativamente) basse su percorsi stretti e tortuosi. Ma, anche in questo caso, fino ad un certo punto. Di sicuro, nelle vetture da pista (F1, GT, etc), destinate a prendere elevate velocità, si tende alla stabilità.

Chiaramente, prendete queste ultime mie note “cum grano salis”….

QUESTE RAGIONI, QUELLE FIN QUI ESPOSTE, STANNO ALLA BASE DELLA CONSIDERAZIONE CHE COLORO CHE DECIDANO DI SOSTITUIRE IL DIFFERENZIALE DI SERIE CON UN DIFFERENZIALE AUTOBLOCCANTE (NELLO SPECIFICO IL TORSEN) SULLA GTA, SENZA PREVEDERE ALCUN’ALTRA MODIFICA SIA A LIVELLO DI SETUP SOSPENSIONI SIA DI SISTEMI ATTIVI DI AUSILIO ALLA GUIDA, SIANO DA CONSIDERARSI QUANTOMENO DEFICIENTI -moderatori, per favore, astenersi dal modificare il termine perché utilizzato con l’accezione semantica che gli è propria, ossia di “mancante” (di senno)- O, IN SUBORDINE, TEnnICI DI GRADO INFIMO.

A questo punto, avete gli strumenti necessari per comprendere il perché.

Detto questo,

1- non intendo più tornare sull’argomento Q2 sì, Q2 no.
2- Se volete, potete provare a pensare cosa fare per “sistemare” il comportamento della vettura dotata di autobloccante per renderlo il più possibile simile a quello (molto buono) della vettura di serie.
3- Come avete visto, chiaramente NON ho messo, sui grafici, alcun riferimento in termini di valori oggettivi. Questo per evitare che di queste informazioni si possano servire i TeNNici che hanno sostituito il differenziale col Q2 sulla propria vettura….anche se potrei benissimo metterli comunque: tanto, col cervello che si ritrovano (quello di un pesce pilota :lol: :lol: :lol: che, tra l'altro, esiste veramente :nod) ), non credo che capirebbero in ogni caso...(infatti, l'hanno montato, il Q2, e non si sono accorti di nulla....anzi, arrivano a sostenere che la macchina va persino meglio....
147 2.0 Ts - Rosso Alfa - " La Sfregiata "
Io non ho mai considerato le Alfa come le altre automobili, ripeto che sono totalmente irrazionale come ogni Alfista, perchè la passione non si può discutere. (Carlitos)
Avatar utente
boxer17
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 18450
Iscritto il: 11/01/2010, 23:11
Località: Provincia di Como
Socio N.: 1149
Status: Rebelot

Precedente

Torna a Alfa GT

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti