Alfa Romeo: azienda e programmi futuri (quali?)

Tutte le novità e gli scoop!!!

Moderatore: Moderatori

Messaggioda marioddm » 21/04/2018, 0:00

Se c'è un fondo di verità in quell'articolo, Alfa Romeo 6C. :OK) :OK) :OK)
Alfa Romeo Stelvio Super 2.0 Turbo 280 CV AT8 Q4 (rosso alfa)
Alfa Romeo BRERA 1750 TBI (rosso alfa)
marioddm
Alfista Senior
 
Messaggi: 242
Iscritto il: 12/04/2009, 23:42
Località: Padova
Socio N.: 0
Status: Brera 1750 TBI

Messaggioda 166V6TBGPL » 21/04/2018, 15:07

Fuffa giornalistica
Saab 9-3 aero 2.8V6 turbo gpl 320cv-550Nm..
166V6TBGPL
Alfista Veteran
 
Messaggi: 898
Iscritto il: 11/01/2005, 12:45

Messaggioda falconero79 » 24/04/2018, 21:33

possono scrivere quello che vogliono sulle slide, ma se quello che scrivono poi non si vede in concessionaria, resta fuffa
Alfa GT - 3.2 V6 24v 2007 - Nero Kyalami...Sconsigliata ai deboli di cuore... Omologata R.I.A.R.
Alfa 75 - 1.6 carburatori 1986 - Bianco Argento ASI, Omologata R.I.A.R.
Alfa Giulietta 940 - 1.6 jtdm 2010 - Rosso Alfa ...il muletto di casa...
Piaggio Vespa - LX150 touring 2010 - Terra di Toscana
Alfa Romeo 2.0 V6 TB - arrivato
Avatar utente
falconero79
Direttivo
 
Messaggi: 16967
Iscritto il: 06/10/2004, 18:49
Località: ITALIA
Socio N.: 14

Messaggioda ADAN » 26/04/2018, 13:19

oggi non ho novità Alfa Romeo ma... :eek13) :eek13) :eek13)

qualcuno stà seguendo le "orme" di Marchionne per alzar i guadagni e tagliar i costi :?:

Ford verso risparmio monstre costi.
Stop a tutte berline Nord America, rimarrà solo un modello


Qualcuno parla già di morte delle sedan Ford negli Stati Uniti, dopo l'annuncio arrivato dal colosso automobilistico americano. "Ford Sedans Are Dead in the US", intitola per esempio il sito The Drive. E di addio si può di fatto parlare, visto che Detroit News, nell'illustrare il piano presentato ieri dall'amministratore delegato Jim Hackett, precisa che la società taglierà di oltre l'80% la propria linea di produzione di macchine per passeggeri, eliminando le berline Taurus, Fiesta, Fusion, C-Max e Focus.Tutto ciò avverrà entro qualche anno, rientrando nella strategia che punta a tagliare i costi operativi di Ford. La società mira a un taglio, entro il 2022, di $25,5 miliardi, superiore dunque di $11,5 miliardi rispetto a quanto si sapeva poche ore fa. Hackett ha detto chiaro e tondo che Ford non produrrà la prossima generazione delle berline di cui sopra, confermando così le indiscrezioni degli ultimi mesi, secondo cui il produttore di auto avrebbe tagliato proprio alcuni dei suoi modelli di auto non redditizi, per scommettere piuttosto sui SUV e sui pick-up.L'unica berlina che rimarrà in produzione, aggiunge Detroit News, sarà la Mustang.Così Hackett: "Alimenteremo la parte del nostro business che è in salute, gestendo in modo decisivo quelle aree che distruggono valore. Non stiamo esplorando soltanto partnership: ora ci sono. Non stiamo solo valutando idee: ora abbiamo preso decisioni".Bloomberg scrive in un articolo che Ford si trova in una posizione simile a quella che ha imboccato Fiat Chrysler, nel cercare di sorpassare Ford stessa in termini di redditività nel mercato del Nord America.

Tra l'altro, aggiunge Bloomberg, FCA punta a superare anche General Motors prima delle dimissioni dell'AD Sergio Marchionne nel 2019.


http://www.finanza.com/Finanza/Notizie_ ... rli-489806
Immagine
gio.02/11/06 Primo giorno del resto della MIA vita|Hi-Fi:Pioneer DEH-P88rs+iPod32Gb|Cellulari: BlackBerry 9800 e Samsung Note |Foto
2.0TsSelespeed5p|NERApast.Kyalami|17"Ext.7|As.EIBACH-3|Kit_Ms-Design|PelleRossa|Tettuccio|Spoiler|Xenon|Pack_Inv.+Lavafari|..
Avatar utente
ADAN
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 10319
Iscritto il: 21/07/2006, 17:23
Località: Vittorio Veneto (Treviso)
Socio N.: 642
Status: Ever Young

Messaggioda Flav » 26/04/2018, 13:33

In U.S.A. il mercato è completamente diverso, non si può fare affidamento sui loro "trend"... loro hanno distanze siderali fra una città e l'altra, parcheggi immensi, problemi di popolazione sovrappeso ... per forza che devono andare di SUV e pick up...
Alfa Romeo Giulietta 2.0 Jtdm-2 150cv, Exclusive, Pack Sport, grigio antracite, cerchi in lega da 18'' a raggi, black interior.
Flav
Super Alfista
 
Messaggi: 1781
Iscritto il: 07/09/2015, 17:46
Località: Udine
Socio N.: 0

Messaggioda ADAN » 26/04/2018, 13:36

news di oggi sui conti di FCA... tutto in pochi mesi :?: :?: :?:

Fca, l'azzeramento del debito è sempre più vicino. Snodo decisivo per il futuro dell'azienda

L'indebitamento industriale si è quasi dimezzato in tre mesi ed è destinato a sparire nei prossimi tre. A quel punto l'azienda potrà trattare un'eventuale fusione da una posizione di maggiore forza o se proseguirà da sola avrà costi più bassi di finanziamento


I conti Fca hanno imboccato la strada per Balocco. A questi ritmi infatti il primo giugno, giorno dell'investor day, l'ad Sergio Marchionne potrà annunciare che, per la prima volta dopo molti anni, la società non ha debiti. L'azzeramento dell'indebitamento industriale netto era il principale obiettivo del piano industriale 2014-2018: l'amministratore delegato è ormai vicino a raggiungerlo.

Nei primi tre mesi l'indebitamento di 2,4 miliardi è stato sostanzialmente dimezzato ed è immaginabile che possa sparire nei successivi tre mesi. Al di là del folclore che prevede un Marchionne con la cravatta in caso di raggiungimento del target, c'è la sostanza.

Senza debiti (e anzi a fine anno una cassa attiva per 4 miliardi) Fca si avvicinerà probabilmente ai target price che circolano nei report delle società di rating: c'è chi arriva a prevedere un'azione intorno ai 30 euro. A quel punto la società potrà trattare eventuali fusioni con altri costruttori da posizioni di forza. Se invece deciderà di proseguire autonomamente, Fca avrà un accesso meno oneroso alle linee di credito necessarie a svilupparsi. Anche perché c'è da immaginare che il piano industriale 2018-2022 dovrà essere sostenuto da investimenti cospicui. Tra poco più di un mese si capirà quale dovrà essere la dimensione della futura Fca.


http://www.repubblica.it/economia/2018/ ... 194854641/
Immagine
gio.02/11/06 Primo giorno del resto della MIA vita|Hi-Fi:Pioneer DEH-P88rs+iPod32Gb|Cellulari: BlackBerry 9800 e Samsung Note |Foto
2.0TsSelespeed5p|NERApast.Kyalami|17"Ext.7|As.EIBACH-3|Kit_Ms-Design|PelleRossa|Tettuccio|Spoiler|Xenon|Pack_Inv.+Lavafari|..
Avatar utente
ADAN
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 10319
Iscritto il: 21/07/2006, 17:23
Località: Vittorio Veneto (Treviso)
Socio N.: 642
Status: Ever Young

Messaggioda bt » 26/04/2018, 15:37

Flav ha scritto:In U.S.A. il mercato è completamente diverso, non si può fare affidamento sui loro "trend"... loro hanno distanze siderali fra una città e l'altra, parcheggi immensi, problemi di popolazione sovrappeso ... per forza che devono andare di SUV e pick up...


Ok, però la notizia è comunque epocale. Nel senso che rappresenta la fine di un'epoca.
Avatar utente
bt
Super Alfista
 
Messaggi: 2017
Iscritto il: 18/10/2005, 15:26
Località: Brescia
Socio N.: 0
Status: Fuck SUVs

Messaggioda Flav » 26/04/2018, 16:20

bt ha scritto:
Flav ha scritto:In U.S.A. il mercato è completamente diverso, non si può fare affidamento sui loro "trend"... loro hanno distanze siderali fra una città e l'altra, parcheggi immensi, problemi di popolazione sovrappeso ... per forza che devono andare di SUV e pick up...


Ok, però la notizia è comunque epocale. Nel senso che rappresenta la fine di un'epoca.


Si questo non lo metto dubbio.
Alfa Romeo Giulietta 2.0 Jtdm-2 150cv, Exclusive, Pack Sport, grigio antracite, cerchi in lega da 18'' a raggi, black interior.
Flav
Super Alfista
 
Messaggi: 1781
Iscritto il: 07/09/2015, 17:46
Località: Udine
Socio N.: 0

Messaggioda ADAN » 27/04/2018, 6:28

ADAN ha scritto:news di oggi sui conti di FCA... tutto in pochi mesi :?: :?: :?:

Fca, l'azzeramento del debito è sempre più vicino. Snodo decisivo per il futuro dell'azienda

L'indebitamento industriale si è quasi dimezzato in tre mesi ed è destinato a sparire nei prossimi tre. A quel punto l'azienda potrà trattare un'eventuale fusione da una posizione di maggiore forza o se proseguirà da sola avrà costi più bassi di finanziamento


I conti Fca hanno imboccato la strada per Balocco. A questi ritmi infatti il primo giugno, giorno dell'investor day, l'ad Sergio Marchionne potrà annunciare che, per la prima volta dopo molti anni, la società non ha debiti. L'azzeramento dell'indebitamento industriale netto era il principale obiettivo del piano industriale 2014-2018: l'amministratore delegato è ormai vicino a raggiungerlo.

Nei primi tre mesi l'indebitamento di 2,4 miliardi è stato sostanzialmente dimezzato ed è immaginabile che possa sparire nei successivi tre mesi. Al di là del folclore che prevede un Marchionne con la cravatta in caso di raggiungimento del target, c'è la sostanza.

Senza debiti (e anzi a fine anno una cassa attiva per 4 miliardi) Fca si avvicinerà probabilmente ai target price che circolano nei report delle società di rating: c'è chi arriva a prevedere un'azione intorno ai 30 euro. A quel punto la società potrà trattare eventuali fusioni con altri costruttori da posizioni di forza. Se invece deciderà di proseguire autonomamente, Fca avrà un accesso meno oneroso alle linee di credito necessarie a svilupparsi. Anche perché c'è da immaginare che il piano industriale 2018-2022 dovrà essere sostenuto da investimenti cospicui. Tra poco più di un mese si capirà quale dovrà essere la dimensione della futura Fca.


http://www.repubblica.it/economia/2018/ ... 194854641/

https://www.passioneautoitaliane.com/20 ... .html#more

sempre ieri...
La possibilità che Sergio Marchionne resti in Fca dopo il 2019 è "tra zero e nessuna".
Lo ha detto l'amministratore delegato durante la conference call con gli analisti finanziari.
Marchionne ha ribadito la sua convinzione che nel gruppo ci sono le persone giuste per prendere il suo posto


Marchionne: "Sono veramente soddisfatto per la riduzione dell'indebitamento industriale". Il calo è "legato alla fine dell'attuale ciclo di investimenti". Di un nuovo ciclo si parlerà il 1° giugno in occasione della presentazione del piano industriale a Balocco, quando è previsto l'azzeramento del debito. In quell'occasione si parlerà soprattutto di nuovi prodotti e quindi di nuovi investimenti. Del loro ammontare non sono state fornite indicazioni, anche se qualcosa lo ha anticipato proprio Palmer, facendo presente come le spese in conto capitale (Capex) nel primo trimestre siano calate a causa di "uno slittamento degli investimenti", ma "torneranno ad aumentare nella seconda parte dell'anno" per sostenere il lancio di nuovi prodotti. In ogni caso, ha precisato il direttore finanziario, "il Capex complessivo del 2018 sarà inferiore a quello del 2017 e sarà pari a circa 8 miliardi di euro". Una cifra sufficiente evidentemente a lanciare quei nuovi modelli che secondo Marchionne consentiranno di dare un'ulteriore spinta ai margini di redditività.

Il gruppo ha confermato gli obiettivi per l'intero 2018. I ricavi sono attesi a circa 125 miliardi, l'utile operativo ad almeno 8,7 miliardi e l'utile netto intorno a 5 miliardi. Alla fine dell'anno non è previsto più un debito industriale, bensì una liquidità netta di 4 miliardi. In tal caso, Marchionne potrà licenziare il suo ultimo bilancio senza alcun ripensamento.



ps: facendo due conti... :eek13)
FCA fa utili tra i 400.000.000 e i 300.000.000 di dollari al mese :?: :?: :?:

nei primi tre mesi han pagato debiti per oltre un miliardo,
e in questi secondi tre mesi...dovrebero saldarlo con circa 1.200.000.000 :jaw)
Immagine
gio.02/11/06 Primo giorno del resto della MIA vita|Hi-Fi:Pioneer DEH-P88rs+iPod32Gb|Cellulari: BlackBerry 9800 e Samsung Note |Foto
2.0TsSelespeed5p|NERApast.Kyalami|17"Ext.7|As.EIBACH-3|Kit_Ms-Design|PelleRossa|Tettuccio|Spoiler|Xenon|Pack_Inv.+Lavafari|..
Avatar utente
ADAN
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 10319
Iscritto il: 21/07/2006, 17:23
Località: Vittorio Veneto (Treviso)
Socio N.: 642
Status: Ever Young

Messaggioda marioddm » 27/04/2018, 8:48

Di fronte a questi risultati, i denigratori a oltranza di Marchionne dovranno esercitarsi a tenere la bocca chiusa...
Alfa Romeo Stelvio Super 2.0 Turbo 280 CV AT8 Q4 (rosso alfa)
Alfa Romeo BRERA 1750 TBI (rosso alfa)
marioddm
Alfista Senior
 
Messaggi: 242
Iscritto il: 12/04/2009, 23:42
Località: Padova
Socio N.: 0
Status: Brera 1750 TBI

Messaggioda Diabolik » 27/04/2018, 11:14

marioddm ha scritto:Di fronte a questi risultati, i denigratori a oltranza di Marchionne dovranno esercitarsi a tenere la bocca chiusa...

un'azienda che risparmia perchè non investe
gran bei risultati
GT "bel canto", 18" a raggi, rosso met., pelle cuoio, xenon, sensori park, P0
L.A.A.A. socio n°24 - tracce di sangue nella circolazione alcolica !! CATTIVIK for president !!
anche: GT i-Drive Team Issue, in poche parole 100% GT nel sangue - socio L.A.C. n°1
la potenza logora... le gomme :asd)
Piola IngegnIering Fun Club membro n. 23 - Peso diviso Chilogrammi più zerocento eddddiviiisooooduuueeeeeeee!
Avatar utente
Diabolik
Moderatore
 
Messaggi: 10638
Iscritto il: 25/01/2005, 19:29
Località: Monza
Socio N.: 334
Status: bastardo dentro

Messaggioda Flav » 27/04/2018, 13:27

marioddm ha scritto:Di fronte a questi risultati, i denigratori a oltranza di Marchionne dovranno esercitarsi a tenere la bocca chiusa...


Senza offesa, ma ai denigratori di Marchionne basta vedere Fiat - Bravo e Punto sostituite da una macchina turca, 500L fatta in Serbia, Panda che sta per andare con 500 in Polonia - Lancia - marchio storico dell'automobilimo italiano lasciato marcire, dopo anni di vittorie nei rally, con una city car - e Alfa - il cui rilancio è SUV ed in cui dopo 159 sono passati quanti anni per avere Giulia? - per avere argomenti... E ricordiamoci un punto basilare dell'economia... e cioè che se tutti facessero come Marchionne vedresti un modello nuovo ogni 10anni... A livello di M&A MArchionne non si discute, sa il stra-fatto suo. Ma livello di auto, ci capisce relativamente... obiettivamente parlando... se poi vogliamo fare i tifosi, è altra sstoria...
Alfa Romeo Giulietta 2.0 Jtdm-2 150cv, Exclusive, Pack Sport, grigio antracite, cerchi in lega da 18'' a raggi, black interior.
Flav
Super Alfista
 
Messaggi: 1781
Iscritto il: 07/09/2015, 17:46
Località: Udine
Socio N.: 0

Messaggioda marioddm » 27/04/2018, 22:28

Il tifo non c'entra, c'entrano i conti che, se sono in rosso, non portano da nessuna parte specialmente adesso che non ci sono più aiuti di Stato. Alfa Romeo dall'inizio della sua storia è sempre stata all'avanguardia sulla tecnologia e sul prodotto, ma la cronicità dei conti in rosso, all'ultimo passaggio di mano l'ha portata alla stasi trentennale a cavallo del secolo scorso. Il tifo per Marchionne non c'entra, sono però tifoso di Alfa Romeo e del suo glorioso passato e spero di poter tifare ancora per il suo glorioso presente e futuro.
Alfa Romeo Stelvio Super 2.0 Turbo 280 CV AT8 Q4 (rosso alfa)
Alfa Romeo BRERA 1750 TBI (rosso alfa)
marioddm
Alfista Senior
 
Messaggi: 242
Iscritto il: 12/04/2009, 23:42
Località: Padova
Socio N.: 0
Status: Brera 1750 TBI

Messaggioda MAD147 » 28/04/2018, 3:15

Diabolik ha scritto:
marioddm ha scritto:Di fronte a questi risultati, i denigratori a oltranza di Marchionne dovranno esercitarsi a tenere la bocca chiusa...

un'azienda che risparmia perchè non investe
gran bei risultati

Ergo, il tappo in bocca tocca ficcarlo ai difensori di maglioncino, non certo ai detrattori... :lol2) :lol2)
...
Avatar utente
MAD147
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 34622
Iscritto il: 22/06/2005, 17:46
Socio N.: 313

Messaggioda ADAN » 28/04/2018, 8:17

stì SUV... :matto)

si parla, si parla, ma poi i fatti: :eek13) :eek13) :eek13)

La Stelvio a marzo ha già superato le 5.000 immatricolazioni nel mondo, e mancano vari paesi, :nod)
sfiora i 12.000 pezzi nei primi tre mesi del 2018.
la Giulia non è mai andata oltre i 4600 pezzi ed è in calo in EU.
meno di 10.000 da gennaio, 7800 l'anno scorso.

:muaha)

:ciao)
Immagine
gio.02/11/06 Primo giorno del resto della MIA vita|Hi-Fi:Pioneer DEH-P88rs+iPod32Gb|Cellulari: BlackBerry 9800 e Samsung Note |Foto
2.0TsSelespeed5p|NERApast.Kyalami|17"Ext.7|As.EIBACH-3|Kit_Ms-Design|PelleRossa|Tettuccio|Spoiler|Xenon|Pack_Inv.+Lavafari|..
Avatar utente
ADAN
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 10319
Iscritto il: 21/07/2006, 17:23
Località: Vittorio Veneto (Treviso)
Socio N.: 642
Status: Ever Young

Messaggioda yugs » 29/04/2018, 8:37

Diabolik ha scritto:
marioddm ha scritto:Di fronte a questi risultati, i denigratori a oltranza di Marchionne dovranno esercitarsi a tenere la bocca chiusa...

un'azienda che risparmia perchè non investe
gran bei risultati


è come per un privato. Fai il mutuo per la casa, non ti concedono di certo altri finanziamenti (a meno di mettere garanzie di un certo tipo) finchè non hai saldato il primo debito.
quindi azzerato questo debito se ne dovrà fare uno nuovo per lanciare i modelli futuri (e ne serviranno molti).
Alfa GT 1.9 mjet Progression.. Elegante come una berlina, scattante come un go-kart!

"Chi rimappa si fa i palazzi perché di gonzi che si fanno inculare non meno di 250 euro a botta ce ne sono una marea. Per giunta in nero. Fai te." (cit.)
Avatar utente
yugs
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 50990
Iscritto il: 27/12/2004, 12:49
Località: Torino
Socio N.: 0

Messaggioda Flav » 30/04/2018, 13:36

marioddm ha scritto:Il tifo non c'entra, c'entrano i conti che, se sono in rosso, non portano da nessuna parte specialmente adesso che non ci sono più aiuti di Stato. Alfa Romeo dall'inizio della sua storia è sempre stata all'avanguardia sulla tecnologia e sul prodotto, ma la cronicità dei conti in rosso, all'ultimo passaggio di mano l'ha portata alla stasi trentennale a cavallo del secolo scorso. Il tifo per Marchionne non c'entra, sono però tifoso di Alfa Romeo e del suo glorioso passato e spero di poter tifare ancora per il suo glorioso presente e futuro.


Infatti Alfa dava lavoro e ottime macchine ai cittadini senza spendere un occhio della testa. Per questo era in rosso Stato che saldava il buco con BI per salvaguardare appunto posti di lavoro e domanda interna)... ma ricordiamoci che lo Stato ha venduto Alfa perchè quella era una regola per poter entrare in CEE-UE-Euro ... altrimenti Alfa sarebbe rimasta dov'era.
Alfa Romeo Giulietta 2.0 Jtdm-2 150cv, Exclusive, Pack Sport, grigio antracite, cerchi in lega da 18'' a raggi, black interior.
Flav
Super Alfista
 
Messaggi: 1781
Iscritto il: 07/09/2015, 17:46
Località: Udine
Socio N.: 0

Messaggioda Flav » 30/04/2018, 13:37

yugs ha scritto:
Diabolik ha scritto:
marioddm ha scritto:Di fronte a questi risultati, i denigratori a oltranza di Marchionne dovranno esercitarsi a tenere la bocca chiusa...

un'azienda che risparmia perchè non investe
gran bei risultati


è come per un privato. Fai il mutuo per la casa, non ti concedono di certo altri finanziamenti (a meno di mettere garanzie di un certo tipo) finchè non hai saldato il primo debito.
quindi azzerato questo debito se ne dovrà fare uno nuovo per lanciare i modelli futuri (e ne serviranno molti).


Yugs, OK, ma spazio di manovra per, ad esempio, fare un successore del modello 159 c'era al tempo, così come per mettere giù determinati modelli a costi minimi ma con gran risultato in termini di volumi (Giulia SW). Queste non son scelte dettate dal mercato, ma da una determinata impostazione del gruppo dirigente.
Alfa Romeo Giulietta 2.0 Jtdm-2 150cv, Exclusive, Pack Sport, grigio antracite, cerchi in lega da 18'' a raggi, black interior.
Flav
Super Alfista
 
Messaggi: 1781
Iscritto il: 07/09/2015, 17:46
Località: Udine
Socio N.: 0

Messaggioda Diabolik » 30/04/2018, 14:21

Flav ha scritto:Infatti Alfa dava lavoro e ottime macchine ai cittadini senza spendere un occhio della testa. Per questo era in rosso Stato che saldava il buco con BI per salvaguardare appunto posti di lavoro e domanda interna)... ma ricordiamoci che lo Stato ha venduto Alfa perchè quella era una regola per poter entrare in CEE-UE-Euro ... altrimenti Alfa sarebbe rimasta dov'era.

hai una conoscenza piuttosto approssimativa della storia Alfa
Alfa faceva ottime macchine che costavano un occhio della testa (l'Alfetta costava come e più di una Mercedes)
aveva anche i conti in ordine, finchè a partire dagli anni '70 certa politica ha iniziato ad usarla come bidone aspiratutto per piazzare lotti di voti - ah no aspetta, si diceva lavoratori? - a migliaia senza che ci fosse niente da fargli fare (mitico un caso di 5000 piazzati ad Arese per i quali furono letteralmente inventati nel mansionario dei posti assolutamente fantasiosi)
Fai così, prendi Porsche, una delle case oggi più redditizie, piazzagli obbligatoriamente 5000 operai all'anno (non specializzati, ma totalmente da formare, magari ex impiegati d'ufficio) per 10 anni e poi vediamo se resta il gioiello che è oggi.
Poi, finita l'ubriacatura degli anni '70, iniziò il periodo in cui il debito era abbastanza alto da richiedere di non esagerare col deficit (molto, ma molto prima che anche solo si immaginasse l'euro) e divenne tutto d'un tratto poco conveniente (in termini di voti) finanziare un costruttore di auto premium coi soldi pubblici.
GT "bel canto", 18" a raggi, rosso met., pelle cuoio, xenon, sensori park, P0
L.A.A.A. socio n°24 - tracce di sangue nella circolazione alcolica !! CATTIVIK for president !!
anche: GT i-Drive Team Issue, in poche parole 100% GT nel sangue - socio L.A.C. n°1
la potenza logora... le gomme :asd)
Piola IngegnIering Fun Club membro n. 23 - Peso diviso Chilogrammi più zerocento eddddiviiisooooduuueeeeeeee!
Avatar utente
Diabolik
Moderatore
 
Messaggi: 10638
Iscritto il: 25/01/2005, 19:29
Località: Monza
Socio N.: 334
Status: bastardo dentro

Messaggioda Flav » 30/04/2018, 14:56

Diabolik ha scritto:
Flav ha scritto:Infatti Alfa dava lavoro e ottime macchine ai cittadini senza spendere un occhio della testa. Per questo era in rosso Stato che saldava il buco con BI per salvaguardare appunto posti di lavoro e domanda interna)... ma ricordiamoci che lo Stato ha venduto Alfa perchè quella era una regola per poter entrare in CEE-UE-Euro ... altrimenti Alfa sarebbe rimasta dov'era.

hai una conoscenza piuttosto approssimativa della storia Alfa
Alfa faceva ottime macchine che costavano un occhio della testa (l'Alfetta costava come e più di una Mercedes)
aveva anche i conti in ordine, finchè a partire dagli anni '70 certa politica ha iniziato ad usarla come bidone aspiratutto per piazzare lotti di voti - ah no aspetta, si diceva lavoratori? - a migliaia senza che ci fosse niente da fargli fare (mitico un caso di 5000 piazzati ad Arese per i quali furono letteralmente inventati nel mansionario dei posti assolutamente fantasiosi)
Fai così, prendi Porsche, una delle case oggi più redditizie, piazzagli obbligatoriamente 5000 operai all'anno (non specializzati, ma totalmente da formare, magari ex impiegati d'ufficio) per 10 anni e poi vediamo se resta il gioiello che è oggi.
Poi, finita l'ubriacatura degli anni '70, iniziò il periodo in cui il debito era abbastanza alto da richiedere di non esagerare col deficit (molto, ma molto prima che anche solo si immaginasse l'euro) e divenne tutto d'un tratto poco conveniente (in termini di voti) finanziare un costruttore di auto premium coi soldi pubblici.


Sui numeri e sul costo delle Alfa sicuramente sbaglio. Non so quanto costasse all'epoca l'Alfasud, ma Alfa era Alfa, se non erro, e non ricordo fosse poi costosissima. In ogni caso sulla parte economica (dove, scusa, l'approssimativo non sono io) vedo che , alla fine dei conti, ne convieni con me: " il debito era abbastanza alto da richiedere di non esagerare col deficit". Tagliare il deficit per ridurre il debito. Se fosse una cosa sana e giusta, vedresti la disuaguaglianza nel mondo decrescere costantemente. Invece, dati alla mano, è il contrario. Invece quando si faceva "deficit" (perchè per lo Stato è il male assoluto, per i privati invece che fanno mutui e carte di credito revolving a go gò invece no) durante la cosiddetta golden age 1945 - 1975, chissà perchè, il "debito" pubblico c'era ma una persona con una famiglia viveva bene, si comprava casa e pure la macchina. O no? O tutti raccomandati anche lì?
Alfa Romeo Giulietta 2.0 Jtdm-2 150cv, Exclusive, Pack Sport, grigio antracite, cerchi in lega da 18'' a raggi, black interior.
Flav
Super Alfista
 
Messaggi: 1781
Iscritto il: 07/09/2015, 17:46
Località: Udine
Socio N.: 0

Messaggioda Diabolik » 30/04/2018, 15:46

Flav ha scritto:Sui numeri e sul costo delle Alfa sicuramente sbaglio. Non so quanto costasse all'epoca l'Alfasud, ma Alfa era Alfa, se non erro, e non ricordo fosse poi costosissima. In ogni caso sulla parte economica (dove, scusa, l'approssimativo non sono io) vedo che , alla fine dei conti, ne convieni con me: " il debito era abbastanza alto da richiedere di non esagerare col deficit". Tagliare il deficit per ridurre il debito. Se fosse una cosa sana e giusta, vedresti la disuaguaglianza nel mondo decrescere costantemente. Invece, dati alla mano, è il contrario. Invece quando si faceva "deficit" (perchè per lo Stato è il male assoluto, per i privati invece che fanno mutui e carte di credito revolving a go gò invece no) durante la cosiddetta golden age 1945 - 1975, chissà perchè, il "debito" pubblico c'era ma una persona con una famiglia viveva bene, si comprava casa e pure la macchina. O no? O tutti raccomandati anche lì?

l'alfasud costava, non era una macchina economica; magari non prezzi da sceicco, ma ben sopra fiat e simili
e comunque l'alfasud non è certo l'esempio tipico di prodotto Alfa

per il resto, non ho capito una mazza di quello che dici
io ho detto che, passati gli anni 70, è diventato tutto ad un tratto politicamente ed elettoralmente sconveniente avere l'Alfa di proprietà pubblica: era già stata spremuta come un limone ed era diventata una voce di passivo nel bilancio politico (politico, non i soldi), per cui disfarsene (col placet di agnelli che così avrebbe potuto vendicarsi dei maledetti milanesi)
riguardo alla "golden age", mi sa che nessuno te l'ha raccontata: dal 45 a metà anni 50 circa, è stato un periodo piuttosto di merda, gli italiani erano poveri da far schifo; dopo è partito il boom economico, che è durato fino alla fine degli anni 60; nel 75 c'era già stato lo shock petrolifero e facevamo le domeniche a piedi, altro che periodo d'oro (e in più noi italiani avevamo i terroristi rossi e neri che si divertivano alla grande)
GT "bel canto", 18" a raggi, rosso met., pelle cuoio, xenon, sensori park, P0
L.A.A.A. socio n°24 - tracce di sangue nella circolazione alcolica !! CATTIVIK for president !!
anche: GT i-Drive Team Issue, in poche parole 100% GT nel sangue - socio L.A.C. n°1
la potenza logora... le gomme :asd)
Piola IngegnIering Fun Club membro n. 23 - Peso diviso Chilogrammi più zerocento eddddiviiisooooduuueeeeeeee!
Avatar utente
Diabolik
Moderatore
 
Messaggi: 10638
Iscritto il: 25/01/2005, 19:29
Località: Monza
Socio N.: 334
Status: bastardo dentro

Messaggioda Flav » 30/04/2018, 16:06

Diabolik ha scritto:
Flav ha scritto:Sui numeri e sul costo delle Alfa sicuramente sbaglio. Non so quanto costasse all'epoca l'Alfasud, ma Alfa era Alfa, se non erro, e non ricordo fosse poi costosissima. In ogni caso sulla parte economica (dove, scusa, l'approssimativo non sono io) vedo che , alla fine dei conti, ne convieni con me: " il debito era abbastanza alto da richiedere di non esagerare col deficit". Tagliare il deficit per ridurre il debito. Se fosse una cosa sana e giusta, vedresti la disuaguaglianza nel mondo decrescere costantemente. Invece, dati alla mano, è il contrario. Invece quando si faceva "deficit" (perchè per lo Stato è il male assoluto, per i privati invece che fanno mutui e carte di credito revolving a go gò invece no) durante la cosiddetta golden age 1945 - 1975, chissà perchè, il "debito" pubblico c'era ma una persona con una famiglia viveva bene, si comprava casa e pure la macchina. O no? O tutti raccomandati anche lì?

l'alfasud costava, non era una macchina economica; magari non prezzi da sceicco, ma ben sopra fiat e simili
e comunque l'alfasud non è certo l'esempio tipico di prodotto Alfa

per il resto, non ho capito una mazza di quello che dici
io ho detto che, passati gli anni 70, è diventato tutto ad un tratto politicamente ed elettoralmente sconveniente avere l'Alfa di proprietà pubblica: era già stata spremuta come un limone ed era diventata una voce di passivo nel bilancio politico (politico, non i soldi), per cui disfarsene (col placet di agnelli che così avrebbe potuto vendicarsi dei maledetti milanesi)
riguardo alla "golden age", mi sa che nessuno te l'ha raccontata: dal 45 a metà anni 50 circa, è stato un periodo piuttosto di merda, gli italiani erano poveri da far schifo; dopo è partito il boom economico, che è durato fino alla fine degli anni 60; nel 75 c'era già stato lo shock petrolifero e facevamo le domeniche a piedi, altro che periodo d'oro (e in più noi italiani avevamo i terroristi rossi e neri che si divertivano alla grande)


"Rilevante è il fatto che tra il 1951 e il 1963 il prodotto interno lordo (PIL) aumentò in media del 5,9% annuo (con un picco dell’8,3% nel 1961). Grazie a tale accelerazione, l’Italia riuscì a superare nazioni europee come i Paesi Bassi (che nello stesso periodo conobbero un tasso medio del 4,9%), la vicina Francia (4,4%) e persino la Gran Bretagna (2,6%)... Nel medesimo lasso di tempo, il reddito nazionale lordo italiano passò da 14.900 miliardi di lire a 31.261, mentre gli investimenti lordi salirono da 2300 miliardi a 7700. Significativo appare l’andamento dei consumi privati che, se tra il 1950 e il 1953 erano stati in media ogni anno di 10.380 miliardi, in seguito crebbero fino ad arrivare nel 1963 a 20.500 miliardi, segno che in poco più di un decennio gli italiani avevano raddoppiato la spesa, soprattutto per spostarsi..." Oh non lo dico io, lo dice la Treccani , per dire, (e loro sono "di parte"). Non sto mica dicendo che l'Italia era il paese dei balocchi e che tutto fosse rose e fiori.

Lo schock petrolifero era un fattore esterno, inoltre. Il terrorismo, guarda un po' finanziato da CIA, servì a far andare l'Italia sui binari ancor più saldi della Nato e dell'Unione Europea (a scapito delle sinistre, se non ci si crede digitare Gladio su Google). Tutto ciò che oggi ci ha portato a disoccupazione al 30% e impegni in guerre non nostre (leggi migranti). Ciò per dire che tutte le dismissioni statali, tra cui Alfa ad esempio (e la linea di motori navali ed aerei tra cui Avio), fanno parte di questa regia "occulta" sull'Italia fatta ad hoc per impedirne uno sviluppo che, da molti, era oramai mal visto (cfr. vicende di Mattei con ENI ed Olivetti). Quindi tutto il corollario della storia Alfa va inserito all'interno del quadro politico economico internazionale, questo il succo. Altrimenti se non si inserice la storia di Alfa nel contesto italiano in cui è nata e cresciuta, si vedrà sempre e solo una parte del problema. Non le vere "cause".
Alfa Romeo Giulietta 2.0 Jtdm-2 150cv, Exclusive, Pack Sport, grigio antracite, cerchi in lega da 18'' a raggi, black interior.
Flav
Super Alfista
 
Messaggi: 1781
Iscritto il: 07/09/2015, 17:46
Località: Udine
Socio N.: 0

Messaggioda Diabolik » 30/04/2018, 20:51

quanti anni hai?
perchè è diverso se certe cose le vivi in prima persona o se ne senti parlare da google
GT "bel canto", 18" a raggi, rosso met., pelle cuoio, xenon, sensori park, P0
L.A.A.A. socio n°24 - tracce di sangue nella circolazione alcolica !! CATTIVIK for president !!
anche: GT i-Drive Team Issue, in poche parole 100% GT nel sangue - socio L.A.C. n°1
la potenza logora... le gomme :asd)
Piola IngegnIering Fun Club membro n. 23 - Peso diviso Chilogrammi più zerocento eddddiviiisooooduuueeeeeeee!
Avatar utente
Diabolik
Moderatore
 
Messaggi: 10638
Iscritto il: 25/01/2005, 19:29
Località: Monza
Socio N.: 334
Status: bastardo dentro

Messaggioda MAD147 » 30/04/2018, 21:06

Diabolik ha scritto:quanti anni hai?
perchè è diverso se certe cose le vivi in prima persona o se ne senti parlare da google

Di sicuro mooooolti meno di te, veciaso del menga... :D
P.S. keep calm and suuuuuca :D
...
Avatar utente
MAD147
Cuore Sportivo
 
Messaggi: 34622
Iscritto il: 22/06/2005, 17:46
Socio N.: 313

Messaggioda Diabolik » 01/05/2018, 15:22

MAD147 ha scritto: suuuuuca :D

non potrò mai arrivare ai livelli del maestro :D
GT "bel canto", 18" a raggi, rosso met., pelle cuoio, xenon, sensori park, P0
L.A.A.A. socio n°24 - tracce di sangue nella circolazione alcolica !! CATTIVIK for president !!
anche: GT i-Drive Team Issue, in poche parole 100% GT nel sangue - socio L.A.C. n°1
la potenza logora... le gomme :asd)
Piola IngegnIering Fun Club membro n. 23 - Peso diviso Chilogrammi più zerocento eddddiviiisooooduuueeeeeeee!
Avatar utente
Diabolik
Moderatore
 
Messaggi: 10638
Iscritto il: 25/01/2005, 19:29
Località: Monza
Socio N.: 334
Status: bastardo dentro

PrecedenteProssimo

Torna a Novità Alfa Romeo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti